BI24_FLASH_ARTI MARZIALI. Taekwondo: la “White Fox” ha aperto le danze con la “Champions Kids”, portando a casa 4 medaglie

Taekwondo-white-fox-vercelli-biella24-001

(c.s.) Domenica 27 ottobre, presso il “PalaBertinetti” di Vercelli si è svolta un’entusiasmante giornata di gara che ha visto coinvolti i giovani esordienti e cadetti del Taekwondo. Tra i numerosi team in gara, la biellese White Fox porta 5 atleti, la mascotte Luna ed un nutrito gruppo di tifosi. Grande plauso per i piccoli atleti della società Valdilanese che si sono distinti per spirito indomito e determinazione, entusiasmando l’intera platea. Ciascuno di loro ha sostenuto combattimenti importanti, chi con le proprie paure, chi con i propri limiti, chi dominando con sicurezza il proprio avversario. Chi ha alzando l’asticella al limite delle proprie conoscenze e capacità atletiche e chi confrontandosi senza batter ciglio, con atleti più pesanti. La preparazione della squadra sta prendendo forma, pronta alla crescita tecnica e fisica degli atleti di questo bel gruppo capitanato dal coach Enrico Manfredo.
Ma vediamo il medagliere di questa giornata. Oro per Ayoub Abdulkadir, classe 2012: determinazione e sorriso fanno di questo atleta un mix esplosivo sul tatami, anche se alla prima gara della stagione dopo la pausa estiva, ha mantenuto la grinta che l’ha portato nuovamente a portare a casa un primo posto, dominando sempre gli avversari con tenacia e tecnicità. Argento per Elena Bozzo, classe 2009: ottima gara per lei, che vince il primo incontro con un discreto vantaggio, il secondo incontro la vede in svantaggio fisicamente perché affronta un’atleta più alta e più pesante subendo l’incontro al primo round e recuperando al secondo, purtroppo non sufficiente per la vittoria e si conquista il secondo posto.
Bronzo per Alicia Dora Patricio Costenaro, classe 2011: buona la sua prestazione, copre molto bene la corazza e attacca costantemente, purtroppo però la sua determinazione questa volta non basta, non riesce a penetrare la difesa dell’avversaria e torna a casa con un terzo posto e lacrime di chi sa di aver perso sapendo di averci messo tanto impegno. Bronzo per Mattia Catella Biova, classe 2008: lode al coraggio di questo atleta, nonostante la difficoltà emotiva nell’affrontare le competizioni non si tira mai indietro, spesso sono proprio le emozioni che si provano a fare la differenza sul tatami, spesso vediamo giovani atleti inespressivi, muri di emozioni, quasi macchine, ma sono quelli che ci dicono “Tu non sai quante lacrime sotto quel caschetto” che non ci scordiamo.
Mattia lascia le eliminatorie al terzo posto. Giovanni Bezzato, classe 2008: affronta la sua prima gara nelle cinture superiori (verdi/blu) con un avversario davvero tosto che andrà a
vincere la categoria. La strada non era facile per lui ma ha saputo trovare schemi e punti vuoti nella difesa dell’avversario, purtroppo subisce un calcio troppo basso e abbandona la gara. La squadra Valdilanese sarà nuovamente impegnata nei prossimi mesi per gare di rilievo e sicuramente l’esordio di stagione dei più piccoli ha portato nuovi spunti di lavoro per le giovani volpi.

I commenti sono chiusi.