BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA/2. Claudia Pieri: “Che tristezza, la Roma che piace tanto alla sinistra: scritte sui muri e… civiltà”

muri roma

_Claudia Pieri
Pare che il Comune di Roma abbia adottato una curiosa politica verso il degrado che affligge la Città ormai da anni. In alcuni quartieri lascia che siano gruppi di cittadini a ripulire i muri da scritte e adesivi. Il solo fatto che siano i cittadini ad organizzarsi da soli è intatti considerato “di sinistra”. In altri quartieri, invece, dove è considerato “di sinistra” lasciare i muri imbrattati (che così consentirebbero alla gente di… “esprimersi liberamente” (!!!), troviamo perle come la scritta di sedicenti tifosi romanisti: “Amare è facile come odiare la polizia” (sarebbe facile chiedere all’attuale Ministro dell’Interno che cosa ne pensa!). Infine, come manifestazione di buon gusto, un grosso manifesto con sagome di Benito Mussolini e Claretta Petacci appesi a testa in giù. Questa, in parole povere, è drammaticamente la Roma ‘espressione di civiltà’ che ci viene offerta dall’odierno antifascismo! E, forse, soltanto più questo, in effetti, ci meritiamo!

I commenti sono chiusi.