BI24_FLASH_ALLA RICERCA DEL SUB. Cossato: col fiato sospeso per Guido Ottobrelli, scomparso venerdì nel lago D’Orta

guido ottobrelli

I biellesi, la famiglia ed i soci del Circolo Sub, stanno vivendo ore terribili, con il fiato sempre sospeso, per la sorte di Guido Ottobrelli, 63 anni, cossatese, l’uomo scomparso venerdì scorso poco dopo essersi immerso a Pettenasco, nelle acque del lago D’Aorta. Ex direttore didattico del Circolo Sub Biella, esperienza da vendere, l’altro giorno Ottobrelli si è immerso all’altezza di Punta Crabbia nella tarda mattinata. Poi più nessuno lo ha visto e l’allarme è stato dato dalla moglia, solo nel momento in cui non lo ha visto rincasare. Da quel momento, le squadre del nucleo subacqueo dei Vigili del Fuoco di Torino e Milano ed i loro colleghi della caserma di Borgomanero, non hanno smesso un attimo di cercare il biellese, in una zona in cui il lago D’Orta raggiunge i cento metri di profondità.

I commenti sono chiusi.