BI24_FLASH_DAL COMUNE DI BIELLA/1. Salute: da Oropa agli Zumaglini, in arrivo i defibrillatori semiautomatici che salvano la vita

defibrillatore

(c.s.) Si è svolta in questi giorni, nella sala gruppi di Palazzo Oropa, la conferenza di presentazione del progetto “Cuore InForma”, che darà la possibilità al Comune di Biella di ricevere gratuitamente alcuni defibrillatori semiautomatici per emergenza (un minimo di sette) inseriti in appositi totem espositivi. Questi dispositivi salvavita consentono di incrementare notevolmente il grado di sicurezza della salute di tutti i cittadini e verranno posizionati in luoghi sensibili, quali ad esempio: Oropa, Giardini Zumaglini, Giardini Arequipa, Stazione ferroviaria, Museo del territorio, piazza Falcone e piazza Martiri della Libertà. Il progetto era stato sottoposto nei mesi scorsi dalla società specializzata Italian Medical System all’amministrazione di Biella, la quale ha accolto favorevolmente la proposta.
Il progetto “Cuore InForma” ha attualmente cardioprotetto più di 150 amministrazioni, tra cui nel Biellese realtà come Cossato, Trivero, Gaglianico e l’Unione montana della Valle Cervo. Oltre alla fornitura di defibrillatori di ultima generazione, la società incaricata si occuperà anche della manutenzione ordinaria e straordinaria e della formazione a norma di legge di personale laico all’utilizzo del defibrillatore. Il finanziamento del progetto avverrà grazie alla possibilità di qualsiasi tipologia di partite Iva della città di posizionare il proprio logo-immagine-marchio sui totem che ospiteranno le teche del defibrillatore. Nei prossimi giorni, verrà recapitata alle partite Iva di Biella una lettera firmata da parte del sindaco Claudio Corradino che riassume i contenuti e le modalità del progetto.
Successivamente gli incaricati della società Italian Medical System (Mario Scaglione e Mario Merra) si recheranno presso le attività economiche per spiegare il progetto nel dettaglio e proporre l’adesione. Al termine della campagna informativa è già stata concordata la cerimonia pubblica di inaugurazione durante la quale l’amministrazione ringrazierà ogni sponsor e verrà consegnato loro un attestato di riconoscimento. Spiega Riccardo Martinelli, del progetto “Cuore InForma”: “Con questa formula si crea una sinergia tra due mondi: quello imprenditoriale e il municipio. Il progetto è stato avviato quasi 5 anni fa e 150 amministrazioni hanno deciso di aderire, in due casi i defibrillatori posizionati hanno saltato la vita. Oltre alla posa e la manutenzione dei defibrillatori, si procederà anche a formare quattro persone per ogni postazione. Confidiamo di inaugurare i totem e le postazioni di Biella tra fine inverno e inizio primavera. Nei prossimi giorni spediremo 3mila lettere alle partite Iva”.
Presente per il Comune di Biella l’assessore Gabriella Bessone: “La salute viene prima di tutto e avere nelle nostre strade la strumentazione per salvare delle vite è un valore aggiunto. Per questo come amministrazione siamo vicini a questa iniziativa. Rivolgiamo l’invito a tutte le partite Iva di partecipare al progetto”.

I commenti sono chiusi.