BI24_FLASH_DAL COMUNE DI BIELLA/3. Museo del Territorio: ecco le proposte di laboratorio create per le scuole del Territorio

biella-museo-territorio-new-02-biella24

(c.s.) Oltre trenta proposte laboratoriali per le scuole di ogni ordine e grado, dall’archeologia alla storia dell’arte, dedicate al nostro patrimonio e alle collezioni museali: il Museo del Territorio Biellese propone un ricco programma didattico anche per l’anno scolastico 2019-2020. Per quanto riguarda la Sezione Archeologica, sono previste attività dedicate alla scrittura nell’antichità dal geroglifico al gotico, simulazione di scavo archeologico, la coniazione di antiche monete romane, la realizzazione di antichi oggetti in terracotta, produzioni di unguenti dell’antico Egitto, fino alla realizzazione di ornamenti celtici.
La Sezione Storico-Artisitca propone laboratori dedicati ai grandi artisti del Novecento come Chagall e Mirò, percorsi sulla raffigurazioni del volto e del sogno nell’arte, laboratori sulla storia e la tecnica dell’affresco, attività con la pittura all’uovo, sull’utilizzo della foglia d’oro e percorsi didattici tra storia, araldica e arte. L’obiettivo principale è quello di stimolare ed educare alla ricerca e alla comprensione della propria identità culturale, attraverso una più approfondita conoscenza dell’archeologia e della storia dell’arte del territorio. Le strategie messe in campo dallo staff didattico della sezione storico artistica prevedono una particolare attenzione all’educazione all’immagine e alla creatività, mentre lo staff didattico della sezione archeologica punta all’analisi del reperto attraverso il quale si racconta la storia del territorio e dei popoli che lo abitavano.
Di grande importanza, e funzionale allo svolgimento ottimale dei percorsi didattici, è la formula che comprende una parte teorica e una parte pratica, con laboratori improntati sulla metodologia del fare per capire. Tale scelta nasce dal continuo confronto con gli insegnanti, i quali richiedono proprio un’ esperienza ‘pratica’ in Museo, considerandola il mezzo migliore per comprendere, acquisire conoscenze e mettere in campo competenze. Inoltre, tale formula permette ai ragazzi di vivere l’esperienza museale disconnettendosi temporaneamente dall’utilizzo quotidiano dei supporti informatico-digitali.
“L’attività didattica è uno dei fiori all’occhiello del nostro Museo”, dichiara l’Assessore alla Cultura, Massimiliano Gaggino, “i percorsi permettono di avvicinare al nostro patrimonio, al mondo dell’arte e dell’archeologia ogni anno circa 7000 studenti che con i laboratori e i percorsi museali completano e arricchiscono l’attività in classe, scoprono artisti, movimenti e il tessuto sociale e territoriale in cui il Museo è inserito”. “Sono convinto”, prosegue l’Assessore “che abituando i nostri ragazzi a frequentare luoghi come Museo, Biblioteca e Teatro Sociale, la cultura potrà diventare sempre più importante e centrale nella vita quotidiana delle future generazioni”. Il progetto didattico del Museo del Territorio Biellese è a cura di Ideazione e Equipe Arc – En Ciel. Info e prenotazioni: 0152529345 – didatticamuseo@comune.biella.ithttp://museo.comune.biella.it/.

I commenti sono chiusi.