BI24_FLASH_DAL COMUNE DI BIELLA/1. Scuole: appaltati i lavori della media Marconi e dell’asilo di via Don Sturzo

ZappalàBessone

(c.s.) Restyling delle scuole, ulteriori passi in avanti per l’apertura dei cantieri alla secondaria Marconi e alla scuola dell’infanzia di via Don Sturzo. In questi giorni si sono svolte le procedure delle gare d’appalto per giungere all’aggiudicazione dei lavori. Il primo cantiere ad aprire, la consegna lavori e l’arrivo degli operai sarà entro il 30 ottobre, sarà quello dell’istituto di via Don Sturzo: ad aggiudicarsi la gara è l’azienda Socit Srl di Aversa con un ribasso offerto del 26%. Le ditte che hanno partecipato alla gara sono state in totale 56. L’importo dei lavori è di 358 mila euro. Gli interventi complessivi consistono nell’adeguamento sismico ed energetico della struttura, con sostituzione dei serramenti, rifacimento della copertura, isolamento e realizzazione di un impianto fotovoltaico.
Nella giornata di ieri è stata aggiudicata la gara anche della scuola Marconi. In questo caso hanno partecipato 111 ditte. I lavori sono stati aggiudicati alla ditta Didaco di Andria con un ribasso del 27,1%. L’importo complessivo dei lavori è di 1 milione 655 mila euro e prevedono la sostituzione dei serramenti, la realizzazione di un nuovo cappotto esterno e il rifacimento della copertura. L’iter ora prevede la finestra per eventuali ricorsi (35 giorni) dopodiché si procederà con la firma dei contratti e l’apertura del cantiere avverrà nelle prime settimane del 2020. Nella giornata di oggi l’amministrazione ha incontrato la direzione scolastica per un primo confronto necessario a definire le modalità di svolgimento dei lavori che dovranno collimare con le attività scolastiche. La scuola resterà regolarmente aperta e le lezioni proseguiranno in concomitanza con il cantiere.
Questo il commento dell’assessore ai Lavori pubblici Davide Zappalà: “I due interventi prevedono un miglioramento a livello di risparmio energetico, in più si dimostra attenzione alla sicurezza con tutte le certificazioni sismiche che saranno aggiornate come richiede la normativa vigente. I due progetti garantiranno poi spazi di qualità per i nostri studenti. Nel caso della scuola Marconi sarà necessario per qualche mese pazientare, perché ci sarà qualche disagio, ma un trasloco avrebbe però creato ulteriori difficoltà sia alle famiglie sia al Comune nella ricerca di locali provvisori”. Aggiunge l’assessore all’Istruzione Gabriella Bessone: “Nonostante l’entità significativa dei lavori, l’attività alla scuola Marconi proseguirà regolarmente. La collaborazione con la direzione scolastica è fondamentale e ringrazio per il dialogo aperto. Nelle scorse ore abbiamo incontrato tutti e tre i dirigenti delle nostre scuole: oltre al confronto sui due cantieri al via si è redatta una mappatura con tutte le manutenzioni necessarie da svolgere in futuro per migliorare gli spazi dei nostri studenti”.

I commenti sono chiusi.