BI24_FLASH_IL ROGO DI “BERGADANO”. Indagini chiuse: quell’incendio fu doloso, ma nei guai finisce anche la proprietà della ditta…

incendio-bergadano-008

Indagini chiuse, per il tremendo rogo che a metà agosto aveva interessato una parte della ditta “Bergadano” di Gaglianico, che si occupa di smaltimento di rifiuti. Da una parte, gli inquirenti hanno appurato che l’incendio fu doloso e non casuale: i Carabinieri del Nucleo investigativo e della stazione di Candelo, sono infatti riusciti ad individuare la sostanza utilizzata per appiccare le fiamme ed anche l’automobile con cui, quella notte, i piromani raggiunsero la ditta.
Dall’altra, i controlli effettuati dopo il rogo hanno evidenziato alcune gravi mancanze in materia di sicurezza, all’interno dei capannoni di “Bergadano”: per ricominciare l’attività, i titolari dovranno installare quattro nuovi estintori a polvere e spostare in un’area più idonea, il distributore di gasolio che ora si trova all’ingresso di via Da Mosso. Quest’ultima mancanza è stata anche segnalata, dai Vigili del Fuoco, all’autorità giudiziaria.

Annunci

I commenti sono chiusi.