BI24_FLASH_IL “CARROCCIO” IN FESTA. La Lega biellese, per due giorni si è data appuntamento al Polivalente di Occhieppo

occhieppo-festa-lega-2019-biella24

(c.s.) Due serate che hanno fatto registrare il pienone quelle della festa della Lega al Polivalente di Occhieppo Inferiore. La prima, venerdì 4, è stata aperta dall’Assemblea provinciale della Lega Giovani Biella, che è stata l’occasione per anticipare – alla presenza del nuovo coordinatore federale della Lega Giovani, Luca Toccalini, e del coordinatore della Lega Giovani Piemonte, Flavio Gastaldi – il rinnovo del coordinamento provinciale con un congresso che si terrà nei prossimi mesi e vedrà il passaggio di testimone da Alessio Ercoli ad Alessio Pasqualini.
Dopo la cena, è stato il turno dei big con gli interventi degli ospiti Claudio Borghi (Presidente della V Commissione Bilancio alla Camera) e Riccardo Molinari (Presidente dei Deputati Lega e Segretario della Lega Piemonte), i quali hanno spiegato le ragioni economiche e politiche dietro alla crisi che ha portato alla fine dell’esperienza di governo con i 5 Stelle, accusati di essersi piegati ai diktat franco-tedeschi in Europa, con la votazione determinante per l’elezione di Ursula von der Leyen come Presidente della Commissione Europea e di contrastare tutti i provvedimenti leghisti nelle commissioni a Roma.
A rincarare la dose ci ha pensato sabato sera il vice Segretario della Lega – Salvini Premier, Giancarlo Giorgetti, che dal palco di Occhieppo Inferiore ha scaldato la platea con la sua verve mite ma tagliente, definendo il Partito Democratico non un soggetto della politica, ma un oggetto nelle mani straniere che fa politica contro l’Italia e contro i cittadini italiani. Giorgetti ha specificato che la decisione di Salvini è stata giusta ed è comprensibile partendo dal presupposto che la Lega non vuole stare al governo a tutti i costi, ma vuole governare, che è una cosa diversa.
Presenti entrambi i giorni tutti i politici locali del partito, che si sono confrontati con i cittadini e hanno parlato dal palco raccontando ognuno il proprio operato nei mesi successivi alle elezioni. Il Segretario e consigliere regionale della Lega Biella, Michele Mosca, ha presentato la visione e le politiche che dal Consiglio Regionale si sta impegnando di attuare e che potranno portare benefici a tutto il biellese; l’Assessore regionale al Welfare Chiara Caucino ha descritto il suo impegno soprattutto nei confronti dei bambini; il Deputato Cristina Patelli ha illustrato le sue battaglie parlamentari e preannunciato la difesa del crocifisso nelle scuole che il Ministro Fioramonti vorrebbe togliere; il Sindaco di Biella Claudio Corradino ha commentato i primi giorni di amministrazione della città e specificato quali saranno i prossimi interventi per dare una svolta rispetto al passato.
La Lega ringrazia tutti i volontari che hanno permesso di poter organizzare la festa, in primis e per tutti il Segretario Organizzativo Gianni Ferrari, chi ha lavorato in cucina e le forze dell’ordine, alle quali è andato anche un pensiero e un’attestazione di vicinanza per i due agenti uccisi a Trieste venerdì sera.

Annunci

I commenti sono chiusi.