BI24_FLASH_SALUTE E DINTORNI. Biella: “NuovaMente” e la dottoressa De Francia stasera ci parlano di farmaci che… non fanno bene

De Francia Silvia-ricercatrice

(c.s.) L’associazione culturale NuovaMente, organizza per questa sera alle 21 la conferenza “Farmaci tra benefici ed effetti collaterali “ con la dottoressa Silvia De Francia. Ricercatrice del Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, presso l’ospedale San Luigi Gonzaga a Orbassano, dove si occupa di ottimizzazione delle terapie in pazienti affetti da diverse patologie.
Forse non tutti sanno che la maggior parte dei farmaci, fino ai primi anni ’90, veniva testata soltanto su individui di sesso maschile. Per la precisione uomini di età media, di razza caucasica, intorno ai 70 chilogrammi di peso. Le donne, ad esclusione di patologie unicamente femminili, erano tagliate fuori dalla sperimentazione.
E’ recente la notizia del ritiro di alcuni lotti di farmaci: dal Buscopan antiacido allo Zantac, che sono stati bloccati dall’Aifa per impurità cancerogene. Ben 195 farmaci con ranitidina prodotti dalla ditta indiana Saraca Laboratories, per la presenza di un’impurità potenzialmente cancerogena, l’Agenzia italiana per il farmaco ha disposto in via precauzionale il divieto di utilizzo di oltre 500 lotti di vari farmaci contenenti lo stesso principio attivo.

I commenti sono chiusi.