BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA/1. Claudia Pieri, Paolo Girardi: “Bergoglio, usa di nuovo la Chiesa per difendere i migranti…”

biella-sandro-delmastro-biella24

_Claudia Pieri, Paolo Girardi
Diciamocela tutta! E anche con grande tristezza e tenerezza! Ancora una volta (di più), avvalendosi purtroppo della sua carica spirituale, Papa Jorge Mario Bergoglio (chiamato Papa Francesco) torna ad accusare di egoistico e di volgare ‘sovranismo’ le popolazioni che non intendono rinnegare le proprie radici né farsi annichilire, ma, contrariamente ai suoi dettami, auspicano un rapporto proficuo e paritetico, coadiuvante e rispettoso tra le singole Nazioni, Il Papa indirizza con sottile coercizione morale verso un mondo reso debole, prono, facile da ‘addomesticare’, dove i valori etici vengono dettati e non vissuti dalla propria coscienza.
Come ad esempio l’altro gradimento per i movimenti Lgbt, tutelati dal motto autenticamente cretino di provenienza papale: ‘Chi sono io per giudicare?’, mostrando per contro un forte ostruzionismo vero una politica di attenzione verso le ‘reali attese’ di cittadini. E Bergoglio, non a caso, ci ha di nuovo … ‘deliziati’ facendoci sapere che il nazionalismo porta inevitabilmente al… ‘nazifascismo’! E’ evidente che da sempre è schierato a fianco dei nemici di Matteo Salvini (anche se oggi Salvini ‘conta’ di meno!) e fa
apertamente propaganda per i partiti di sinistra. Tutti i suoi discorsi riguardano la politica e le sue critiche sono rivolte particolarmente all’ex Ministro dell’Interno, colpevole, secondo Bergoglio, di aver fermato l’invasione africana.
I veri cristiani si aspettano, infatti, un Pontefice che divulghi il Vangelo, che curi le anime dei fedeli e che lasci perdere la politica (anche perché, nel caso di specie) non ne capisce molto!) Ma la religiosità popolare ha sempre forte il sopravvento, malgrado la presenza di quel Bergoglio che fa di tutto per… scoraggiare il mondo e che ha già pienamente deluso i cittadini della sua Nazione! Infatti non è un caso che Francesco significativamente non
abbia più fatto ritorno, dacché è diventato Papa, nel suo paese d’origine, e cioè l’Argentina! Noi andiamo avanti per la nostra strada, pur se con profondo dispiacere e con grandissima delusione!

Annunci

I commenti sono chiusi.