BI24_FLASH_DAL FONDO EDO TEMPIA. Una donazione per la ricerca sul cancro, dalla scuderia cuneese di Patrizia Perosino

Patrizia Perosino e Veronica Verzoletto copia

(c.s.) Cresce ancora la solidarietà “a quattro ruote” e, grazie a Patrizia Perosino, supera i confini della provincia di Biella: un nuovo sponsor della rallysta testimonial del Fondo Edo Tempia e della ricerca sul cancro al seno ha deciso di sostenere il progetto “3Tx3N” con una donazione. Stefano Peletto, imprenditore cuneese e patron di una scuderia, non solo ha affidato una Peugeot 208 alla pilota biellese per il rally di Alba, ma ha versato un’offerta di mille euro, frutto della vendita dei gadget nei giorni della corsa. Sarà un aiuto prezioso per il lavoro, portato avanti dai ricercatori della onlus biellese, che stanno studiando una diagnosi più accurata e una cura più efficace per i tumori alla mammella tripli negativi, più resistenti alle terapie tradizionali.

Patrizia Perosino si era presentata al via della prova, che ha visto la vittoria del pluricampione del mondo Sébastien Loeb, con il navigatore Nicolò Gonella, “rompendo” la sua tradizione di gareggiare con una donna (spesso la figlia Veronica Verzoletto) al suo fianco, come è successo in tutte le prove del Campionato italiano rally finora. Il risultato di Alba non è stato quello che si aspettava: l’equipaggio è stato costretto al ritiro dopo un’uscita di strada. Ma la parte solidale della loro partecipazione alla competizione è andata oltre le aspettative: «Stefano Peletto è una persona molto sensibile al sociale e molto di cuore» sottolinea Patrizia Perosino «per cui ci tengo a ringraziarlo per questa sua decisione di donare parte del ricavato alla ricerca sul cancro in quanto sa che siamo testimonial e sa anche quanto io abbia a cuore il Fondo Edo Tempia. Ringrazio ancora Stefano Peletto e la Peletto Racing Team insieme alla Adeos Group di Armando Bosso e Gb costruzioni di Enrico Girola per la possibilità che mi hanno dato di partecipare al rally di Alba».

Annunci

I commenti sono chiusi.