BI24_FLASH_NO ALLA BUFFONATA “GRETINA”/2. Roberto Scucca: “Cari genitori biellesi, domani tenete a casa i vostri figli…”

greta-thunberg

_Roberto Scucca
Genitori di terra, di cielo e di mare… A parte i grandi discorsi della storia ed i grandi uomini che li fecero, domani tocca combattere – ma seriamente – un battaglia contro un piccolo omino biellese e soprattutto, contro una sfigatella svedese che va in giro per questo mondo alla sbando, blaterando cazzate di cui non sa assolutamente nulla. Ovviamente, stiamo parlando di Alessandro Pizzi e Greta Thumberg, due pirlotti da quattro soldi che danno aria alla bocca senza neanche capire che si rendono soltanto ridicoli…
Papà e mamme biellesi, per favore, piuttosto di mandare i vostri figli smarriti in piazza Duomo a lezione di imbecillità, ascoltando delle cagate mai viste che parlano di clima ma che nascondono concetti comunistoidi, teneteli a casa. Fategli vedere, al massimo, qualche replica di “Super Car” oppure di “Cucine da incubo”. Piuttosto, fatevi una canna con loro, ma non fateli uscire di casa.
Perché basta vedere lo sguardo della “Gretina” all’Onu, oppure ascoltare le boiate di questi giorni del Pizzi su Facebook, per capire che è meglio una mattinata passata a letto a dormire, o meglio una mattinata passata in classe ad imparare la matematica, che un paio d’ore di dittatura proto naturalista che iniziano con delle cazzate e, probabilmente, finiranno con una bella edizione scandinava di “bella ciao” da cantare tutti insieme.
Scherzi a parte, non consegnate i vostri figli a questi manigoldi. Non distoglieteli dalla loro normale quotidianità e, soprattutto, voi professori, voi presidi, voi dirigenti scolastici, non permettetevi di far perdere tempo a questi ragazzi che hanno un bisogno estremo di avere qualcosa in testa che assomigli a Shakespeare, invece di crogiolarsi dietro ad un paio di cretini che fanno gli allarmisti, mentre a Lampedusa continua lo sbarco indiscriminato di delinquenti africani pronti a sporcare la nostra buona società italiana. Il vero problema ambientale, oggi in Italia, è questo.

Annunci

I commenti sono chiusi.