BI24_FLASH_DAL COMUNE DI BIELLA. Viale Macallé, giardini Zumaglini e segnaletica stradale: le interrogazioni Pd

Marco Cavicchioli

_Interrogazione su realizzazione intervento di mobilità sostenibile in viale Macallè
Premesso che, in attuazione del Bando “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia” e dei progetti in esso previsti, in data 27 dicembre 2018 è stato pubblicato il bando di gara per la realizzazione della pista ciclabile lungo la direttrice Nord-Sud / Est-Ovest (viale Macallè); che la seduta pubblica per l’esame delle offerte economiche si è svolta in data 13 marzo 2019; che a seguito di tale esame è stata stilata la graduatoria in base alla quale la migliore offerta è stata presentata dall’Impresa EMMEBI srl; che a tutt’oggi non risultano ancora completate le procedure di aggiudicazione a fronte delle precise tempistiche riportate nel Disciplinare di gara e previste dal vigente Codice degli Appalti; che la realizzazione dell’opera sta subendo un inspiegabile rallentamento; che le circostanze esposte si ritengono lesive dei principi di efficienza che devono regolare la Pubblica Amministrazione e che possano anche portare alla revoca dell’ammissione del Comune di Biella al Bando citato con conseguente perdita del contributo da parte dello Stato e grave danno erariale per il Comune di Biella; il Gruppo Consiliare interroga il Sindaco e l’Assessore competente al fine di conoscere: la cause della mancata consegna dei lavori per la realizzazione della pista ciclabile; le tempistiche per l’avvio dei lavori stessi; le intenzioni dell’Amministrazione in merito all’effettiva realizzazione dell’opera; sapere se il ritardo nella consegna dei lavori a seguito di gara di appalto già espletata possa determinare la revoca dell’ammissione del Comune di Biella al finanziamento statale previsto dal Bando ed un conseguente danno erariale.
_Interrogazione sul futuro dei Giardini Zumaglini
Premesso che il primo punto del Programma Amministrativo del sindaco Corradino ha come “criterio ispiratore il diritto-dovere di tutelare primariamente i concittadini” e che sono inseriti “in primis i giardini Zumaglini tra le zone da monitorare”; che, proprio per fronteggiare i “fenomeni di immigrazione irregolare” in data 26 giugno u.s. il vicesindaco Moscarola ha effettuato, con la Polizia Municipale, un raid (declassato a blitz e poi a semplice giro) nei suddetti Giardini senza rilevare nulla di sospetto, come riportato dalla stampa locale; che, sempre per il contrasto di attività illecite svolte da malavitosi nel sottobosco dei suddetti giardini, il sindaco Corradino ha annunciato il taglio di alberi ed arbusti, come riportato dalla stampa locale; che in data 26 agosto u.s. si è provveduto per fortuna alla semplice rimozione di fronde e rami secchi (ovvero ad opere di manutenzione ordinaria); che per ben due volte ai cittadini è stata presentata una distorta realtà dei fatti; a fronte di un’attenzione per la cura, la tutela e la valorizzazione dei Gardini Zumaglini che la passata Amministrazione Comunale aveva dimostrato concretamente attraverso lo stazionamento di 350.000 euro per opere alcune delle quali già in corso di esecuzione; un’attenzione delicata e necessaria per il patrimonio arboreo ivi presente; una malcelata intenzione di dipingere, nell’immaginario collettivo, i giardini come il luogo più insicuro e senza pregio della città; il Gruppo Consiliare interroga il Sindaco al fine di conoscere le azioni e le intenzioni con cui, nei prossimi anni, questa Amministrazione intenderà lavorare su questa parte così importante ed unica della Città.
_Interrogazione sulla manutenzione della segnaletica stradale
Premesso che il solerte ed infaticabile assessore alla Polizia Locale, sicurezza e viabilità, a giustificazione della incrementata indennità di carica, ha annunciato la mappatura della segnaletica stradale trasformando così la normale attività di manutenzione in una “road map”; che lo stesso ha dichiarato, lo scorso 25 luglio, che si sarebbe proceduto con le necessarie manutenzioni e sostituzioni dei cartelli; il Gruppo Consiliare interroga il Sindaco al fine di sapere quando verranno rimossi o reinstallati i cartelli stradali ancora giacenti a terra (vedi ad esempio quelli fotografati il 25 luglio) oltre a conoscere la tempistica prevista per la posa di quelli nuovi.

I commenti sono chiusi.