BI24_FLASH_CULTURA E DINTORNI/1. Biella: al Chiostro, il 22 settembre va in scena… “Il Mercato del Rinascimento”

Mercanti vari

(c.s.) ll Comune di Biella e Storie di Piazza sono liete di presentare, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, un evento teatrale ad ingresso libero dal titolo “Il Mercato del Rinascimento” al Chiostro di San Sebastiano il 22 settembre dalle 14,30 alle 18,30. L’ingresso al Museo del Territorio Biellese, in occasione delle GEP, sarà gratuito per tutta la giornata. Le Giornate volute dal Mibac prevedono diversi eventi e si collocano in un progetto più ampio d valorizzazione del nostro patrimonio europeo. Titolo di quest’anno “Un due tre… Arte! – Cultura e intrattenimento”.
La manifestazione al Chiostro prevede il coinvolgimento di una quarantina di artisti provenienti dal Biellese, da Torino, Cuneo e Valle D’Aosta, una festa a cui parteciperanno gli artisti professionisti e amatori, di diverse compagnie, coinvolti in questi 15 anni di attività sul territorio e non solo. Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con UPBeduca, ReteMusealeBiellese, Ideazione sc, Osservatorio Biellese Beni Culturali e Paesaggio, con il contributo delle Fondazioni CR Biella e CR Torino.
L’evento si colloca come ideale proseguimento dello spettacolo realizzato al Piazzo a giugno “Nel tempo e nei luoghi di Sebastiano” e coinvolge alcuni personaggi della mostra dedicata al Rinascimento e che sono stati visibili in video e altri affrontati durante lo spettacolo a Palazzo Ferrero. Saranno rappresentati momenti di mercato rinascimentale ispirati al vecchio mercato del Piazzo con l’aggiunta dei racconti degli antichi mestieri e di altre novità. L’obiettivo è di divertirsi e di far divertire presentando in modo innovativo l’associazione e le sue storie e raccogliendo anche fondi attraverso il mercatino. La vendita non sarà relativa a prodotti d’artigianato ma si venderanno parole: storie, racconti e poesie!
Alla vitalità del mercato si alterneranno momenti di intrattenimento collettivo tra teatro, citazioni pittura e musica che riguarderanno la storia e la modalità di espressione dell’epoca. Ciarlatani, venditori, mendicanti, predicatori, gavadent, donne di facili costumi, Madonne, pittori, nobili, poeti e Sebastiano Ferrero stesso, saranno presenti al Chiostro e racconteranno piccole storie irresistibili che ci collocheranno in un’epoca in cui erano atri i valori e gli orizzonti. Si ringraziano per la collaborazione altri siti della Rete Museale: il Museo della Terracotta di Ronco e il l’Ecomuseo del ferro di Netro. La regia e il coordinamento generale sono affidati a Manuela Tamietti, le scene sono di Franco Marassi e Laura Rossi e i costumi di Laura Rossi.
Alle 15 si formerà il gruppo per l’ingresso al Museo del Territorio Biellese, con animazione teatrale e visita guidata tematica in collaborazione con Ideazione sc con commento all’opera “La Vergine delle Rocce”, copia dell’originale leonardesco, conservato nel Museo e che recentemente è stata protagonista della mostra “Il Rinascimento a Biella. Sebastiano Ferrero e i suoi figli” e che bene introdurrà ai partecipanti il tema della giornata. Prenotazione obbligatoria alla visita 015.2529345, museo@comune.biella.it. Informazioni www.storiedipiazza.it info@storiedipiazza.it.

Annunci

I commenti sono chiusi.