BI24_FLASH_BIELLA CITTA’ CREATIVA UNESCO. Consegnato al sindaco Corradino il quadro celebrativo della candidatura

Operatessuto1.jpg

(c.s.) Si è svolta nei giorni scorsi, nella sala consiliare di palazzo Oropa, la consegna al sindaco di Biella Claudio Corradino e alla città del quadro celebrativo dedicato alla candidatura di «Città Creativa Unesco» realizzato da Nino Cerruti e Michelangelo Pistoletto. A consegnare lopera lamministratore delegato del Lanificio Cerruti Paolo Torello Viera. Allincontro ha partecipato anche Andrea Quaregna,, vice segretario generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella. L’opera è realizzata con un tessuto 100% lana di 460 gr con un’armatura doppia-tela che permette al motivo jacquard di essere visibile su entrambi i lati con nuance a contrasto. Il logo Unesco è ottenuto grazie alla combinazione di oltre 1200 fili tessuti grazie ai telai jacquard del Lanificio.
Queste le parole del sindaco di Biella Claudio Corradino
: «Ringrazio a nome di tutta la comunità per questo bel regalo che arriva dal Lanificio Cerruti e dalla Fondazione Pistoletto, è un ulteriore input verso il riconoscimento di questo titolo Unesco di cui abbiamo bisogno per il rilancio del nostro territorio. Un ringraziamento va anche alla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella per il lavoro che sta facendo nella corsa alla candidatura. Forse nel passato non siamo stati bravi a comunicare allesterno il nostro territorio, quando invece tanto si è dato al paese a livello storico, culturale e imprenditoriale. Questo è lesempio, come sta avvenendo per le infrastrutture, di quanto è importante agire uniti a favore del territorio».
Così Paolo Torello Viera, amministratore delegato del Lanificio Cerruti: «Questo riconoscimento nasce da un progetto di Lanificio Cerruti e Fondazione Pistoletto e rappresenta ununione di creatività. Insieme al mio staff volevamo creare qualcosa per la candidatura Unesco e abbiamo pensato di unire il tessuto con la creatività di Pistoletto. Il quadro ha un valore profondo rispetto a un semplice pezzo di stoffa. Sono rimasto entusiasta perché appena abbiamo fatto questa proposta è stata sposata da Michelangelo Pistoletto». Aggiunge lassessore con delega alla «Città della Moda» Barbara Greggio: «Con questa iniziativa si coniuga la storia tessile con la creatività, temi che ben si legano con il progetto di marketing territoriale che stiamo avanzando di Biella Città della Moda. Ringrazio Fondazione Crb, Fondazione Pistoletto e Cerruti per questa bella sorpresa».

I commenti sono chiusi.