BI24_FLASH_SCUOLA: SI RIPARTE. Biella: oltre 3.000 studenti pronti a tornare tra i banchi. Lunedì, Claudio Corradino al Vandorno

cultura-legalità-studenti-liceo-sella-biella24

(c.s.) Sono 3.322 gli studenti di Biella, escluse le superiori che sono di competenza provinciale, a far ritorno da lunedì 9 settembre sui banchi di scuola. Lanno scolastico 2019/2020 inizia con 650 bambini iscritti alle scuole materne, 1.544 studenti alla primaria e 1.128 allievi negli istituti secondari di primo grado. Il trend degli iscritti rispetto allo scorso anno scolastico (2018/2019) si conferma in calo: erano 3.369 e in un anno si segnalano 47 studenti in meno.
Lanno scolastico si aprirà con un augurio ufficiale da parte dellamministrazione. La scuola scelta è la primaria Giosuè Carducci del Vandorno: alle 8,30 il sindaco Claudio Corradino porterà un saluto a insegnanti, personale Ata e studenti. Ad accompagnare il primo cittadino è prevista la presenza oltre che dellassessore allIstruzione Gabriella Bessone anche dellassessore regionale Chiara Caucino e dellonorevole Cristina Patelli. Sarà poi cura dellassessore Bessone visitare nel corso delle prossime settimane tutte le scuole del capoluogo. Lamministrazione rivolge gli auguri di buon lavoro ai dirigenti scolastici, tre su quattro sono di nuova nomina: Monica Pisu (Ic San Francesco dAssisi), Tiziano Badà (Ic Biella2), Emanuela Verzella (Ic Biella3) e Anna Pia Pelella del Cpia comprensorio Biella-Vercelli.
Lunica scuola che non aprirà i battenti è la materna di via Don Sturzo, al centro di una profonda ristrutturazione da 490 mila euro. I bambini sono trasferiti alla scuola del Villaggio Lamarmora. Lamministrazione, per soddisfare la richiesta delle famiglie, ha attivato un bus navetta (solo per il rientro a casa pomeridiano) che consentirà i genitori o i nonni di raggiungere dalla Don Sturzo la scuola del Villaggio più ritorno. Per lintero anno scolastico i chilometri percorsi saranno 1146 (il servizio è affidato ad Atap) per un impegno economico di 2.800 euro.
Il sindaco Claudio Corradino e l
assessore Gabriella Bessone hanno inoltrato a tutte le scuole i migliori auguri di inizio anno scolastico tramite una lettera firmata: «La scuola è un luogo di crescita personale e culturale – si legge tra le righe -, un luogo di aggregazione e relazioni, un luogo dove i ragazzi imparano il rispetto delle regole e dei doveri, a cominciare dalla cura delle strutture, dei materiali e degli arredi, e il rispetto per gli insegnanti e per i compagni». E aggiungono: «Come amministratori il nostro impegno sarà quello di lavorare per una scuola “sicura”, in grado di essere vicina ai nostri ragazzi e accompagnarli durante il loro percorso formativo e di crescita».

Annunci

I commenti sono chiusi.