BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA/1. Orcelletto, Girardi, Scassa: “Basta con le volgarità ed la mancanza di rispetto di Sgarbi”

ITALIA NOSTRA RICORDO DI CARLO RIPA DI MEANA A UN ANNO DALLA SUA SCOMPARSA

_Attilio Orcelletto, Paolo Girardi, Sergio Scassa
Ormai ne abbiamo piene le “scatole” di ciò che, di fatto, siamo costretti a vedere sui canali della televisione. Urla, insulti, male parole, aggressioni verbali ecc.. Come mai la nostra televisione si è involgarita fino a questo punto? Vedere spettacoli al limite (anzi, superato!) della decenza con pesantissime e volgari offese, come quelle che offre Vittorio Sgarbi, ottimo uomo di cultura ma disgraziatissimo soggetto, bravo ad insultare con termini triviali e sguaiati, porta con sé andamenti scurrili. E non ci pare cha siano modi di parlare costruiti ad arte, perché qui ormai si fa gara con le più ignobili ‘porcherie’!
Noi a volte addirittura ci chiediamo se certi personaggi non dovrebbero essere inibiti dal comparire in televisione, come del resto sostiene il Direttore Mario Giordano; dovrebbe essere inflitto loro un vero e proprio ‘Daspo’ dello spettacolo: non si tratta qui di fare un … piacere alla Chiesa ma, semplicemente, al buon gusto, che non si comprende per quale ragione dovrebbe del tutto ‘scomparire’. E’ Vittorio Sgarbi, che insieme alle buone cose che ci insegna, è bravissimo a parlarci delle cose più volgari e ‘vili’! Facciamolo smettere!

Annunci

I commenti sono chiusi.