BI24_FLASH_IL M5S DENUNCIA? ME NE FREGO/1. Se parlare (in senso figurato) di uno sputo, diventa “istigazione all’odio”…

5 stelle_bike

_Roberto Scucca
Lo ammetto, quando ho saputo che il Movimento 5 Stelle aveva denunciato Biella24 e me per “istigazione all’odio”, per un articolo apparso la scorsa settimana, mi sono stupito. Poi, ho cominciato a ridere. Ridere, ridere, ridere… Era da quando ero bambino che non ridevo così! Sono quasi caduto dalla sedia con le lacrime agli occhi: roba che manco le comiche di Benny Hill che la televisione trasmetteva negli anni Ottanta…
Il ‘divo’ Giulio Andreotti diceva: “Nella mia carriera, non ho mai querelato o denunciato nessuno. Perché sono dotato di ‘sense of humor’…”. Giulio Andreotti, nel bene o nel male, era un politico di talento, un fine stratega, un uomo di una intelligenza senza pari. I “tipi” del Movimento 5 Stelle biellese, invece, sono soltanto dei “bambaccioni”. Gente che blatera di nulla, che in questi anni ha fatto nulla per il Territorio e che, probabilmente, dentro alla testolina ha ancora meno di nulla…
La denuncina da quattro soldi che hanno sporto, lo dimostra: parlare di uno sputo in senso figurato, per questi piccoli Einstein della “supercazzola”, sarebbe istigazione alla violenza. Affermare che i partigiani sono stati soltanto dei vili e dei traditori, per questi Beethoven della “sbiriguda con scappellamento a destra”, sarebbe un’offesa. Dire che il patto con il Pd che hanno fatto, è una offesa al voto dei biellesi, per questi Maradona della “cippa lippa”, merita l’intervento di un giudice. E giù a ridere ancora…
Beh, l’unica cosa che mi sento di dire a questi geniali “mescitori” di mediocrità, è: me ne frego. ME NE FREGO. Se ci sarà un processo, sarà un processo in contumacia. Perché né io, né il mio avvocato, abbiamo tempo da perdere mentre loro, i “pentasfigati”, evidentemente di tempo da perdere ne hanno anche troppo. E non lo stanno sicuramente utilizzando né per fare qualcosa per il Biellese, né per sembrare più intelligenti.

I commenti sono chiusi.