BI24_FLASH_LA BIELLA CHE CAMBIA. Alla scoperta dei nuovi assessori: Giacomo Moscarola, il vice sindaco… di ferro

biella-moscarola-buonanno-biella24

(c.s.) Focus sulle gestioni degli impianti sportivi, sulla sicurezza della città e dallautunno nasceranno i nuovi consigli di quartiere. Sono questi i temi su cui si sono concentrati i primi mesi di lavoro del vice sindaco Giacomo Moscarola, che ha in carico le deleghe a sport, sicurezza e polizia locale, protezione civile, viabilità e quartieri. Lassessorato allo Sport in queste settimane ha iniziato a valutare le convenzioni degli impianti sportivi. «Abbiamo ereditato una situazione precaria, entro settembre dovremo definire una convenzione chiara sia per il Forum sia per il palasport di via Pajetta», dice Moscarola.
E in particolare sul Forum annuncia un contatto allo stato avanzato con la Regione Piemonte:
«Oltre a lavorare sulla nuova gestione, stiamo stilando un accordo di programma con la Regione Piemonte che ci ha già annunciato la volontà di intervenire al nostro fianco per un importante co-partecipazione, che vedrà alcuni interventi a partire dalla sostituzione del parquet». La nuova amministrazione vuole provare a dare una svolta anche allo stadio Pozzo-La Marmora: «Attualmente lo stadio è gestito direttamente dal Comune con un impegno gravoso – sostiene Moscarola -, ogni anno si spendono circa 100 mila euro più gli stipendi di due operai. Riteniamo che lo stadio sia sottoutilizzato rispetto alle sue potenzialità e occorre il coinvolgimento di privati per trasformarlo da problema a opportunità. Epossibile che stileremo un nuovo bando di gestione». Un pensiero è rivolto anche al bocciodromo: «Dovremo, non appena avremo le risorse, eseguire una manutenzione straordinaria sulle vetrate». Lamministrazione vuole poi farsi parte attiva, con il coinvolgimento delle società, per portare eventi sportivi di caratura internazionale: «Enostra volontà avere almeno unimportante manifestazione sportiva allanno in città, che dovrà veicolare il nome di Biella in Italia e allestero».
Sul tema Sicurezza e polizia locale sono due i temi principali sul tavolo. «Nel corso delle prossime settimane chiuderemo il nuovo regolamento di polizia urbana e pubblicheremo il bando della videosorveglianza». Prosegue il vice sindaco: «Il regolamento di polizia urbana sarà attualizzato con le nuove normative nazionali a partire dalla possibilità di poter applicare il Daspo Urbano». E sulla videosorveglianza: «Il bando approderà in giunta a settembre, è un investimento da 1,5 milioni di euro nellarco di dieci anni, già avviato dalla passata amministrazione, ma che noi abbiamo radicalmente rivisto su diversi punti, a partire dallistallazione degli occhi intelligenti nelle strade di ingresso alla città che controlleranno le targhe per contrastare reati come furti, truffe e rapine». A breve la polizia locale vedrà poi lassunzione di nuove otto figure professionali tra agenti e ufficiali.
Sono poi pronti a nascere i nuovi consigli di quartiere, che avranno funzione di partecipazione e consultazione popolare. Lo statuto e il regolamento prevedono che entro un anno dall
insediamento del consiglio comunale si proceda alla convocazione delle assemblee di quartiere (avranno diritto di partecipazione tutti i residenti che hanno compiuto 16 anni) a cui spetterà lelezione dei consigli di quartiere. Saranno composti da un massimo di 10 e un minimo di 6 consiglieri. I quartieri sono in totale dieci. «Proseguiamo sulla base dello statuto redatto dalla passata amministrazione – dice Moscarola -, a partire dalle prossime settimane partiremo con i primi quartieri, crediamo che questo possa essere un tassello aggiuntivo per recepire le segnalazioni dei cittadini». Sul tema della Protezione civile Moscarola aggiunge: «Il gruppo dei volontari è sempre in allerta e a disposizione, è nostro compito proseguire con i corsi e gli aggiornamenti per avere uomini preparati nel momento di una eventuale emergenza».
_Chi è?
Nato a Biella, il 12 febbraio 1985, è diplomato al liceo Scientifico «Avogadro». Eimpiegato presso uno studio di perizie assicurative. Dal 2009 al 2011 consigliere comunale, dal 2011 al 2013 assessore comunale con delega parchi e giardini, verde pubblico, protezione civile e montagne. Dal 2014 al 2019 capogruppo della Lega. Esegretario cittadino da due mandati della Lega.

I commenti sono chiusi.