BI24_FLASH_LA BIELLA CHE CAMBIA. Sicurezza: alimenti e bevande in vetro “out” nei luoghi pubblici. Si rischiano multe salate

Birra-artigianale

(c.s.) In ottemperanza alla circolare emanata del Capo della Polizia, con nota del 7 giugno 2017 e la conseguente circolare della Prefettura di Biella, all’interno del documento contrassegnato da protocollo 11389 del 13.06.2017, in merito alle misure di sicurezza da adottare in occasione di manifestazioni, questa amministrazione ha provveduto a emettere ordinanza n° 25 del 19.8.2019.
In tale ordinanza che ha il fine di dover assicurare condizioni di ordine e sicurezza pubblica ai partecipanti agli eventi è previsto, dal 25 agosto al 31 dicembre, quanto segue: il divieto a chiunque di introdurre, vendere, somministrare e consumare bevande di qualunque natura e gradazione, nonché alimenti, in bottiglie, contenitori di vetro, bicchieri di vetro e lattine, anche ove dispensate da distributori automatici; la detenzione in luogo pubblico di bottiglie e lattine, nonché il loro abbandono fuori dagli appositi raccoglitori da parte dei partecipanti a manifestazioni, feste, concerti e fiere; il divieto assoluto di vendita, somministrazione consumo e introduzione di bevande alcoliche con gradazione superiore a 21° in contenitori di qualunque specie e materiale.
La somministrazione di bevande da parte degli esercizi autorizzati è consentita quindi esclusivamente previa mescita in bicchieri di carta o plastica leggera. Ricordiamo inoltre che la violazione della presente ordinanza comporta. Si ricorda anche che l’autorità competente a ricevere il rapporto di cui all’art. 17 della legge 24 novembre 1981, n. 689, è individuata nel dirigente del settore Sicurezza ed Attività Economiche – Protezione
Civile del Comune di Biella.

Annunci

I commenti sono chiusi.