BI24_FLASH_IL FATTO/2. Ros: “Cara signorinella del M5S, invece di fare ‘gne, gne, gne…’ rileggi ciò che hai scritto su Salvini…”

biella-lega-visita-salvini-biella24-002

_Ros
“Ce l’hanno con me perché sono dei cattivoni… Ce l’hanno con me perché sono di estrema destra… Ce l’hanno con me perché sono sessisti… Ce l’hanno con me che ho studiato tanto… Ce l’hanno con me che sono siciliana… Ce l’hanno con me che non sono abbastanza biellese…”. Gne, gne, gne. Mamma mia, ma il deputato del Movimento 5 Stelle Lucia Azzolina, quanti anni ha? E soprattutto, ha più problemi con se stessa oppure con gli altri? Non essendo Freud, non so rispondere alla domanda. E quindi mi restano alcuni dubbi…
Dunque: la signorinella pentastellata, solo qualche giorno fa si rende protagonista su Facebook, di un post contro Matteo Salvini e la Lega, che definire indegno sarebbe ancora nulla. Roba da dimissioni immediate. Parole prive sia di onore che di senso, una cascata di malignità gratuite e, soprattutto, un esplicito invito agli italiani ad utilizzare comportamenti violenti e spregevoli, nei confronti di chi comunque ricopre il ruolo di Ministro.
E sta cercando di fare il suo lavoro: fare Giustizia e difendere i confini italiani dalla follia delle Ong e dei finti profughi che “pagano il biglietto” per venire qui a delinquere. Giustamente, il mondo della Lega le si scaglia contro. Giustamente, qualsiasi italiano normale si chiede: “ma questa, è in quadro?”. Giustamente “Biella24” (e non Cristina Patelli), dopo aver riportato le sue parole, la definisce una ‘donnetta’: per le sue parole. Non per il luogo dove è nata, non per gli studi che ha fatto, non per il partito a cui appartiene. Per le sue parole. E se fosse stata un uomo, assicuro, il termine sarebbe stato molto più duro…
Bene. Lei cosa fa? Ci ricasca. Nella sua paginetta Facebook, si lascia andare ad una nuova delirante esternazione, accusando Patelli e “Biella24” praticamente di tutto (il suo post, è stato pubblicato prima di questo articolo…). Si lamenta del termine che abbiamo usato, ma intanto cerca di far capire che tra lei ed il Deputato leghista, quella “capace e preparata” è lei. Si lamenta delle ombre che le staremmo gettando addosso, ma intanto getta ombre decisamente più antipatiche, sulla carriera politica della collega.
Visto che il Movimento 5 Stelle non mi ha mai convinto; visto che nel pubblicare i loro comunicati, giuro, l’entusiasmo non mi ha mai accompagnato; e, soprattutto, visto che – come credo anche Cristina Patelli – ho cose più importanti da fare, di stare ad ascoltare questa bimbetta lamentosa, mi limito a dire: Azzolina, vai a rileggerti quello che hai scritto su Salvini e prima di definire “Biella24” squallido, ricordati che squallido è chi attacca alle spalle, chi colpisce a tradimento, chi abbassa la testa di fronte al nemico, poco dopo aver abbassato gli occhi di fronte all’alleato.

Annunci

I commenti sono chiusi.