BI24_FLASH_LA QUESTIONE. Biella, Marzio Olivero: “Nessuno vuole cancellare la Commissione Barriere architettoniche…”

nuova rampa disabili palazzo pella 1

_Marzio Olivero (Presidente Consiglio comunale Biella)
Leggo sulla stampa locale le dichiarazione preoccupate del Consigliere Diego Presa riguardanti l’asserita soppressione della Commissione Barriere Architettoniche, non inserita nell’elenco delle Commissioni indicate nella bozza di delibera sottoposta ai Capigruppo in occasione della riunione tenutasi il 18 luglio u.s., e, sia per salvaguardare la bontà dell’operato dei rappresentanti che vi hanno partecipato sia per assicurare una completa informazione, credo doveroso puntualizzare quanto segue.
Innanzitutto è bene evidenziare che la bozza di delibera ora adottata, al di là dei modesti aggiustamenti necessari per la diversa distribuzione delle materie delegate agli Assessori, è identica e ricalca esattamente la delibera n.47 approvata dal Consiglio Comunale il 9 settembre del 2014 – avente ad oggetto la costituzione delle commissioni consiliari permanenti – che non contemplava la Commissione in argomento.
In quella delibera la competenza “barriere architettoniche” era assegnata alla seconda Commissione (come può evincersi dalla copia dell’atto che allego), così come nella nuova bozza è assegnata alla terza atteso che, per adeguarsi all’art.15 dello Statuto Comunale, è stata introdotta la Commissione “Affari Generali e Istituzionali”.
Ma ciò che in realtà rileva ed è bene sottolineare è che né nel 2014, né evidentemente ora, si è inteso “annegare” questa materia tra le altre; più semplicemente la Commissione Barriere Architettoniche non era una Commissione Consiliare e la sua istituzione già nel corso della precedente Amministrazione è avvenuta in un momento diverso e successivo alla costituzione delle Commissioni Permanenti.

I commenti sono chiusi.