BI24_FLASH_DALLA REGIONE/2. Michele Mosca, Lega: “Linee programmatiche: più dignità alle province. E una nuova ‘velocità’…”

biella-michele-mosca-biella24

_Michele Mosca (consigliere regionale Lega)
Un ora di intervento politico alto in cui la Lega è stata la protagonista dei temi citati dal presidente Cirio nel corso della presentazione delle linee programmatiche della nuova Giunta Regionale. Le prime parole d’ordine citate sono state cambiamento per dare una nuova velocità al Piemonte, basta con il Torino centrismo e maggiore peso e dignità alle province, tre invece saranno i temi fondanti della azione legislativa: l’autonomia che verrà chiesta con maggiore convinzione aumentando il numero delle materie per cui si richiederà competenza esclusiva; fondi europei che oggi, almeno per quanto riguarda il FESR sono sottoutilizzati ed in ogni caso la nostra Regione non si presenta competitiva rispetto a quelle europee con cui confiniamo; semplificazione e delegificazione, la nostra maggioranza vorrà essere ricordata per le Leggi inutili abrogate e non per quelle fatte che si sommano alle esistenti.
Il lavoro ha ovviamente un ruolo prioritario nell’agenda della maggioranza, esprimo soddisfazione per la riattivazione dell’anticipazione sociale, tema che più volte ho citato in campagna elettorale e che oggi permette di dare soddisfazione immediata a quelle persone che si trovano senza occupazione e senza ammortizzatori sociali a seguito di crisi aziendale. L’istruzione, già chiesta tra le materie oggetto di competenza esclusiva sarà fondamentale per il rilancio del Piemonte, l’università, la formazione professionale e gli ITS saranno tasselli fondamentali per i giovani che si affacciano al mondo del lavoro. Chiusa la parentesi del piano di rientro sanitario a cui era sottoposta la Regione, ora il primo obiettivo è quello di mantenere una spesa sotto controllo e garantire una buona sanità che riduca le liste d’attesa, i problemi di personale, organizzativi ed infrastrutturali.
Il tema dei trasporti e delle infrastrutture, particolarmente caro a noi biellesi tanto da aver già incontrato nei giorni scorsi l’assessore competente per presentargli i progetti di territorio, dove il Presidente ha dato garanzia, grazie anche alla componente leghista del Governo, circa la realizzazione della TAV, il completamente delle opere in itinere quale la Pedemontana e poi interventi massicci sulla viabilità locale che a causa della scellerata riforma Del Rio è stata abbandonata a sé stessa e oggetto di rimpalli istituzionali. L’intervento si è concluso citando i temi delle attività produttive e dell’ambiente. Il Piemonte è terra di imprese e grandi marchi che vanno tutelati e sostenuti, senza dimenticare le PMI cui è stata assegnata una delega specifica che dovrà aiutare il tessuto imprenditoriale a crescere guardando all’internazionalizzazione e all’esportazione dei nostri marchi, anche di quelli più piccoli che sono poco noti.
I presupposti mi sembrano buoni, certamente il peso politico della Lega sarà determinante per portare il cambiamento in Piemonte, auspico, non appena si saranno insediate le Commissioni Permanenti – programmazione territoriale, urbanistica, infrastrutture, trasporti, viabilità, industria, artigianato, commercio, agricoltura, montagna e turismo – di cui ho chiesto di far parte, unitamente alle deleghe ricevute all’interno dell’Ufficio di Presidenza, di poter lavorare per il biellese aiutando le amministrazioni locali e i cittadini.

Annunci

I commenti sono chiusi.