BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA/1. Pieri, Girardi, Casula: “L’unica cosa che l’Italia deve invidiare alla Francia? Il nazionalismo!”

macron

_Claudia Pieri, Paolo Girardi, Piero Casula
Diciamo pure la verità fino in fondo. Malgrado la persona stupidina e di poco conto di Emmanuel Macron, (incredibilmente divenuto) Presidente della Francia, è proprio lo Stato e la Repubblica Francese che non siamo proprio mai riusciti ad ‘amare’, per la antipatica spocchia senza confini che il presidente ed i suoi connazionali in genere amano anche dimostrare!
Un popolo che si inventa un patetico fumetto per riscrivere la storia che lo ha visto sin da principio ‘sottomesso’, non può poi che esaltarsi per un corso degli eventi drammaticamente sanguinario e comunque stoltamente favorevole! Salvo poi, abbastanza ‘vigliaccamente’, ‘sedersi al tavolo dei vincitori’ addirittura in due guerre mondiali che, senza inglesi e americani, avrebbe perso, senza neppure possibilità di appello!
E, di questi tempi, i francesi, senza la minima vergogna, si sono ‘aggrappati’ al fondo-schiena dei tedeschi per continuare a ‘comandare’ senza meriti con i soldi altrui. Preferiamo riconoscere una sola vera dote che francamente invidiamo loro e che sinceramente vorremmo potesse essere patrimonio importante di noi italiani: il “nazionalismo puro”!
Perché non c’è nessuno in Europa più sciovinista di un francese: e noi italiani avremmo effettivamente tanto bisogno di una grande dose di… ‘sciovinismo’! Ma comunque non ‘innamoriamoci’ troppo di loro: restano comunque e sempre e soltanto dei… “poveracci da quattro soldi”.

Annunci

I commenti sono chiusi.