BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA/1. Spaudo e Girardi: “Il pensiero di Papa Bergoglio, il ricordo di Giovanni Paolo II…”

papa-giovanni-paolo-II-biella24

_Raffaella Spaudo, Paolo Girardi
E’ proprio vero: Papa Giovanni Paolo II° ha in concreto cambiato larga parte della storia recente e passata. E’ bene ricordarlo perché in quel famigerato 2 aprile dell’inizio del terzo millennio moriva uno dei più grandi ed eccezionali Padri della nostra Chiesa, figlio della fatale Polonia e di Roma. Senza di lui, il muro di Berlino non sarebbe ancora caduto e soprattutto saremmo ancora, probabilmente, con la drammatica e tragica divisione fra Europa dell’Est ed Europa dell’Ovest.
E quindi forse anche il pericolo nucleare, che sembrava, un quarto di secolo fa, addirittura imminente. Ora che la nostra Chiesa – e cioè la Chiesa universale – vive momenti drammatici, fatalmente il nostro pensiero ancora di più corre al pontificato eccezionale di Giovanni Paolo II°. Un giornale dell’epoca scrisse: “Fu un pontificato straordinario per
chiarezza, limpidezza del messaggio spirituale e grandezza dei cambiamenti storici e dei modelli di vita e di santità vissuti e valorizzati”.
Dopo la rilevanza di questa storia e di questo personaggio, la nostra Chiesa è ‘crollata’ e, dopo altri Pontefici, siamo passati alla estremamente modesta persona del Sig. Jorge Bergoglio. Non riusciamo, con vero dispiacere, a provare profonda stima ed affetto in favore di Bergoglio e preferiamo dirlo apertamente, come cristiani che soffrono per questa stranissima situazione, del tutto priva di precedenti storici e ‘sentimentali’!

Annunci

I commenti sono chiusi.