BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA. Girardi e Spaudo: “Noi non dimenticheremo la scorrettezza di Bergoglio e Krajewski…”

Papa-francesco-biella24

_Paolo Girardi, Raffaella Spaudo
Non riusciamo francamente ad ‘accettare’ che il nostro Paese non abbia ancora ritirato il proprio corpo diplomatico dal Vaticano, dopo l’iniziativa, appoggiata dal Sig. Jorge Bergoglio, e portata avanti dal cardinale Konrad Krajewski, il cosiddetto ‘elemosiniere’ del Papa (rimasto disgustosamente in silenzio!).
Abbiamo intanto scoperto e preso atto che le persone che il cardinale polacco è corso a soccorrere non erano affatto dei ‘poveri disgraziati’, come tutte le ‘porpore’ (Papa compreso!) hanno lasciato credere, ben sapendo che le cose stavano in modo profondamente diverso! I cosiddetti ‘poveracci’, in realtà, costituiscono e dirigono una struttura ben organizzata che, sulle occupazioni vergognosamente illegali, ha messo ‘a regime’ tutti gli ‘annessi’ ristoranti, discoteche e stanze affittate (naturalmente ‘in nero’!).
Ed era ovviamente tanto semplice risolvere il problema portandosi questi soggetti in Vaticano, ove lo spazio ‘abbondava’ ed ancora ‘abbonda’. Allora diciamo le cose come stanno: il polacco cardinale Krajewski, con il patrocinio dell’autorità di origine ecclesiastica argentina, non ha semplicemente e banalmente compiuto un errore, ma ci ha posto al cospetto di una vera e propria azione contraria alla legge vigente compiuta da un elevatissimo funzionario di uno Stato straniero in territorio italiano.
E tutti, di fronte alla vera e propria mascalzonata dell’elemosiniere (!) e del Sig. Bergoglio, hanno preferito e deciso di non dire una sola parola: stiamo cercando ora di trovare una ‘maialata’ che cerchi di essere alla pari per poterla… compiere apertamente e magari con le stesse identiche ‘belle parole’ che hanno raccolto i due ‘malintenzionati’ di portata ecclesiastica! E quindi cercheremo di… violare la legge con la complicità del Sig. Jorge
Bergoglio e del Sig. Konrad Krajewski! Vediamo che succede!

Annunci

I commenti sono chiusi.