BI24_FLASH_I 100 ANNI DELL’ANA. Sordevolo: un secolo vissuto da Alpini, nella musica e nelle voci delle fanfare e dei cori

Fanfara.Congedati2

(c.s.) “Dopo la Grande Guerra, che avrebbe dovuto essere il completamento dell’Unità d’Italia, il combattente si aspettava pace e solidarietà dai concittadini per le sofferenze patite. Non voleva disperdere le amicizie coltivate in guerra, specie con la gente di montagna che aveva il suo stesso modo di vita. L’ex-combattente invece trovò un’Italia sconvolta dagli scioperi e dalle lotte di piazza. Trovò la derisione e l’ostilità di alcuni partiti politici. Venivano rinnegati i valori per i quali aveva combattuto: il senso del dovere, il sacrificio, l’amor di Patria. I reduci intesero a questo punto ribellarsi. Sorsero alcune Associazioni d’arma. L’8 luglio 1919 a Milano nacque l’Ana. Anche la Bandiera nazionale, simbolo della Patria, era oggetto di odio e scontro e la Pubblica Sicurezza arrivava a chiedere di non esporla, per evitare tafferugli e incidenti. L’Ana fu l’unica a difendere la Bandiera dagli attacchi e dalle intimidazioni”.
L’anno del centenario è denso di impegni presso tutte le Sezioni dell’Associazione, anche con le rappresentazioni tradizionali tipiche del mondo alpino. La sezione di Biella propone, per sabato 22 giugno prossimo, presso l’Anfiteatro di Sordevolo, il Gran Concerto del centenario. Con inizio alle ore 21, si alterneranno, con un programma musicale impegnativo e di coinvolgimento, la ‘Fanfara Congedati della Brigata Taurinense’, le Fanfare alpine Valle Elvo, Pralungo e ‘Penna Nera’ ed i cori ‘La Ceseta’ e ‘Stella Alpina’. L’ingresso è libero.

Annunci

I commenti sono chiusi.