BI24_FLASH_DAL FONDO EDO TEMPIA: Giornata mondiale senza tabacco, grazie al Fondo, hanno già smesso 550 persone

corsi antifumo

(c.s.) Sono circa 550 le persone che hanno smesso di fumare grazie al lavoro del Fondo Edo Tempia negli ultimi quindici anni. E sono 65 coloro che, nel solo 2018, si sono rivolti allo sportello del Centro trattamento tabagismo di via Malta 3. Le cifre testimoniano un impegno che, in occasione della giornata mondiale senza tabacco, porta con sé un messaggio forte: abbandonare le sigarette è uno dei metodi più efficaci di prevenzione. Secondo i dati dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, presentati proprio a Biella a dicembre dalla sua direttrice Elisabete Weiderpass – i tumori ai polmoni si ridurrebbero del 90%, se il fumo venisse definitivamente messo da parte e se insieme si calmierasse l’inquinamento atmosferico.
Anche due delle dodici regole del Codice Europeo contro il cancro sono dedicate al tabagismo e valgono non soltanto per i fumatori ma anche per chi è sottoposto al cosiddetto fumo passivo. A testimoniare il ritrovato benessere, insieme ai vantaggi per la salute, sono proprio le persone che, grazie ai corsi, si sono liberati del vizio: quattro di loro lo hanno raccontato in un video, proiettato il 23 maggio al corso “Oggi smetto” organizzato da Asl Biella e a disposizione sul canale YouTube della Fondazione Tempia. «Mi sono chiesto quale fosse il piacere che provavo nel fumare» dice uno delle testimoni. «La risposta è sempre stata: nessuno». E dopo, a obiettivo raggiunto, restano i benefici: «Ho smesso a quasi cinquant’anni» spiega un altro ex fumatore intervistato «e mi è sembrato di tornare indietro di quattro o cinque anni nella vita. Facendo un lavoro fisico vuol dire tanto». E aggiunge un terzo: «Senza la sigaretta respiro meglio, sento meglio gli odori, gusto meglio il cibo. E soprattutto non sono più incatenato a quella porcheria».
I video che nel corso degli anni il Fondo Edo Tempia ha realizzato su questo tema saranno proiettati, a partire da venerdì 31 maggio, nell’atrio dell’Ospedale degli Infermi dove, sempre venerdì 31 dalle 8 alle 13, sarà presente un banchetto informativo dei centri antifumo presenti sul territorio e coordinati da Asl Biella. Le psicologhe del Fondo saranno a disposizione per dare informazioni e distribuire materiale divulgativo. Sono loro le protagoniste del lavoro quotidiano accanto a chi vuole liberarsi dal tabacco. Nel 2018 hanno fatto valutazioni psicologiche su 32 persone, ne hanno seguite 7 in un percorso di counseling individuale e ne hanno guidate 26 nel gruppo psico-educazionale, per un totale di 152 prestazioni. E proprio il lavoro di gruppo è una delle chiavi del successo: «Da soli» ripetono quasi in coro i protagonisti di quel video, «non ce l’avremmo mai fatta».

Annunci

I commenti sono chiusi.