BI24_FLASH_LA LETTERA. Francesca Delmastro, dopo l’infortunio: “Sono una cittadina, orgogliosa del proprio Ospedale”

rosazza, francy delmastro infortunio

_Francesca Delmastro (sindaco Rosazza)
La presente al solo fine di congratularmi con Asl BI per l’alta qualità del servizio resomi durante il mio recente ricovero presso il reparto di ortopedia a seguito del l’infortunio che mi ha costretta ad un intervento chirurgico. Un chirurgo, il dottor Vito Decantis, talmente scrupoloso da aver sospettato che qualcosa potesse anche non andare per il verso giusto nonostante le lastre, effettuate a seguito della riduzione eseguita al Pronto Soccorso dal dottor Marco Corgiat Loia e perfettamente riuscita, lasciassero presumere un esito perfetto.
A due settimane dall’intervento mi corre l’obbligo di ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questo splendido risultato: dai medici del Pronto Soccorso all’ottimo dott. Vito Decantis a tutto il personale del reparto ed in particolare al dott. Corgiat Loia Marco e dott. Pietro Raco ed al personale dell’Elisoccorso ed al mio salvatore Alessandro Ivan Botta che ha udito le mie grida diperate di aiuto.
L’apprezzamento non è solo di ordine professionale, ma anche umano. Nessuno, dal primario al personale OSS, in quel reparto di ASL BI, si è limitato a svolgere il proprio lavoro: ognuno di loro ha avuto una parola di conforto, una sensibilità che non è sempre scontata soprattutto dato lo stress a cui il personale medico sanitario è quotidianamente sottoposto.
Mi recherò, non appena rimessa, in reparto per ringraziare tutti di persona, ma con questa mia voglio che gli organi di informazione sappiano che, da cittadina, sono orgogliosa del servizio resomi dall’Ospedale di Biella dal mio ingresso in Pronto Soccorso sino alle dimissioni.
Da donna impegnata in politica e nelle istituzioni, invece, rinnovo il mio impegno per la difesa del nostro ospedale che ha tante eccellenze ed inesplorate potenzialità che non intendo trascurare.Il territorio Biellese ha saputo conquistare un Ospedale all’avanguardia, ora tocca a noi amministratori sfruttarne le potenzialità attirando eccellenze al servizio del territorio.
Un cittadina orgogliosa del proprio Ospedale e degli uomini e delle donne che ivi lavorano.

Annunci

I commenti sono chiusi.