BI24_FLASH_L’ITALIA VISTA DA BIELLA. Sandro Delmastro: “Guardando la politica di oggi, Mussolini si sta facendo due risate…”

biella-sandro-delmastro-biella24

_Sandro Delmastro delle Vedove
Ci stiamo seriamente divertendo nel renderci conto che la cosiddetta “élite” non accetta di avere visibilmente perso la capacità di operare nel dettaglio e nel particolare della situazione politica italiana. E, allo stesso tempo, non si è ancora liberata, come pure hanno scritto alcuni giornali, della ormai antica e superatissima ‘dicotomia destra – sinistra’. L’ingerenza oppressiva (ormai quotidiana) del vecchio e bolso schema tirannico, ha provocato danni immensi, sia di natura economica che di natura squisitamente politica e soprattutto di carattere ‘etico’ al popolo italiano.
Oggi la cosiddetta “élite” cerca di risolvere il problema spiegando stoltamente agli elettori una questione che muove anche da un dato di fatto effettivo e concreto: ‘Lega’ e ‘Movimento 5 Stelle’ lavorano (per modo di dire!) in continuo e reciproco contrasto: qualsiasi avvenimento, sia di lieve che di pesante entità, subisce un ‘ingigantimento’ spaventoso, offrendo quindi alla “élite” la possibilità di ‘sviare’ l’attenzione dalla realtà dei problemi. E ormai sembra che non vi siano più vie d’uscita, almeno stando alla ‘lotta’ senza quartiere fra l’On Salvini e l’On. Di Maio, che non si capisce con esattezza se si odiano, se si disprezzano, o se si disistimano.
Ma, in sintesi, possiamo certamente dire che siamo al cospetto di un suicidio dell’”élite”, vittima ormai di un potere praticamente ‘nostalgico’ ed ormai superatissimo degli eventi storici che abbiamo di fronte a noi. Manca – ed ormai è persino troppo evidente – un progetto politico alternativo a quello dell’attuale maggioranza parlamentare, che semplicemente certifica questo disgustoso “suicidio” partitico, che l’élite non riesce a frenare e ad evitare.
E noi ormai non ne possiamo più ed è dimostrato dal numero vergognosamente basso dei votanti alle ultime elezioni di due settimane or sono che, ormai per la prima volta, non supera il 40% degli aventi diritto, percentuale da cui occorre ancora ‘defalcare’ le schede bianche e le schede nulle! E nell’aldilà Benito Mussolini continua a farsi due enormi e sonore risate!

Annunci

I commenti sono chiusi.