BI24_FLASH_DA “CITTA’STUDI”: Il 19 s’inaugura la mostra “Desterrats: vaganti contemporanei” di Matteo Rebuffa

Matteo Rebuffa

_NOTIZIE DA “CITTA’STUDI”:
All’interno della fortunata rassegna “Crossing Art&Books”, promossa da Città studi Biella come un punto di riferimento per gli artisti del territorio, verrà inaugurata giovedì 16 maggio alle ore 18 la mostra fotografica “Desterrats: vaganti contemporanei di Matteo Rebuffa”. La mostra che sarà esposta sino il 29 giugno 2019 nei locali della biblioteca del campus universitario biellese dialoga con la proposta di lettura “Europa” una bibliografia dedicata all’Europa e alla sua storia politica, economica e sociale.
Durante l’inaugurazione i visitatori potranno interagire con la mostra fotografandosi su uno sfondo paesaggistico da loro scelto. Verrà quindi allestito un piccolo set fotografico a tale scopo.
“Desterrats: vaganti contemporanei –come racconta Matteo Rebuffa, che è nato 41 anni fa proprio a Biella – sottolinea come le vite degli uomini non soltanto possono essere raccontate come una storia, a posteriori, dalla prospettiva del futuro, ma possono essere così pensate e vissute in ogni loro fase. Le vite degli uomini sono, in fondo, romanzi in fase di elaborazione, aventi un inizio ben preciso, ma ancora un ventaglio indefinitamente ampio di possibili svolgimenti. In quest’ottica, ciascun individuo, inteso come una sorta di autore, dal presente, e sulla base del proprio bagaglio esperienziale, prende decisioni, sceglie e progetta al fine di articolare un percorso di vita che si avvicini il più possibile a quella narrazione che, prima o poi, vorrebbe poter raccontare”.
La visita all’esposizione è ad ingresso libero dal lunedì a venerdì dalle 8.00 alle 19.00; sabato dalle 8.30 alle 18.00 e Sabato 29 giugno dalle 8.30 alle 12.30. Per maggiori informazioni è possibile contattare direttamente Città Studi Biella tel. 015 8551107, email: biblioteca@cittastudi.org, web-site: www.cittastudi.org/biblioteca, facebook: @cittastudibiblioteca.

Annunci

I commenti sono chiusi.