BI24_FLASH_ASPETTANDO LE ELEZIONI/2. Cossato: Zarrilo, M5S, “Il nuovo piano regolatore e la qualità della vita… anche a 4 zampe”

Giovanni Zarrillo (2)

(c.s.) Grande partecipazione di cittadini alla cena organizzata dal comitato promotore della lista Cossato in Movimento – Zarrillo Sindaco presso l’ARCI Parlamento. Durante la serata i tanti cossatesi intervenuti hanno potuto conoscere tutti i candidati alle prossime elezioni che hanno illustrato i vari punti del programma. In particolare il candidato sindaco Giovanni Zarrillo ha parlato della riorganizzazione urbanistica: “Uno dei nostri primi obiettivi è una profonda revisione urbanistica di Cossato. Sicuramente la riqualificazione di piazza Tempia, piazza Angiono e di tutto il centro sono prioritarie. Come la pulizia e manutenzione straordinaria delle aree verdi pubbliche e la creazione di un parco per amici a 4 zampe, quest’ultimo progetto legato anche alla nascita di altre aree simili in vari punti della città”.
Ha proseguito quindi il candidato Enrico Rossetto “Se le radici sono l’unica cosa che resta, noi proponiamo scelte radicali: entro la fine dell’anno avvieremo le procedure di elaborazione di un nuovo piano regolatore comunale generale in sintonia con l’Agenda Urbana che vogliamo condividere, un documento fondamentale per la determinazione delle linee di sviluppo e delle priorità per la città. Siamo arrivati alla XIV variante dell’attuale piano regolatore: serve ora una visione urbanistica d’insieme moderna e adeguata, che coinvolga e integri tra loro lavoro, scuola, inclusione sociale, edilizia, consumo sostenibile del territorio, mobilità. Cossato merita un progetto organico, sostenibile e di lungo termine che investa sulla qualità della vita. Serve inoltre una collaborazione maggiore del Comune con l’ATC in tema di case popolari per sanare tutte le criticità che si sono verificate in questi anni, molte delle quali ferme e dimenticate. Ne è un esempio il cantiere di fronte al liceo scientifico, un istituto di qualità riconosciuta relegato in una zona abbandonata”.
Ha concluso sul tema sempre Zarrillo: “Diamo molta importanza a questo punto proprio perché è uno dei punti focali su cui si poggia il nostro programma. Abbiamo visto amministrazioni che dopo 10 anni di poche manutenzioni agli immobili comunali decidono di spendere a 6 settimane dalle elezioni 100 mila euro per sistemare pochi infissi. Questo è uno dei nostri progetti simbolo che può far da volano per tutta la cittadinanza. Oramai le colpe del passato non possono essere più una scusa: dobbiamo guardare al futuro di Cossato e metterla in Movimento. Proprio per questo vi aspettiamo giovedì 9 maggio presso la nostra sede di via Mazzini 78 dalle ore 21:00 per continuare a parlare di urbanistica e futuro della città”.

Annunci

I commenti sono chiusi.