BI24_FLASH_IL MONDO VISTO DA BIELLA. Sandro Delmastro: “Famiglia e società nel terzo millennio: come siamo cambiati”

biella-sandro-delmastro-biella24

_Sandro Delmastro delle Vedove
La famiglia sta oggi vivendo un’ulteriore grave fase di crisi. Pur rimanendo il primo e insostituibile ambiente in cui inizia lo sviluppo umano, essa è sottoposta a ricorrenti tentativi di discredito e, periodicamente, se ne mette in discussione la stessa tradizionale identità. Si è passati dalla famiglia ‘patriarcale’ a una famiglia ‘nucleare’, composta esclusivamente da genitori e figli, caratteristica di una società proiettata verso alti livelli di ‘consumismo’.
Interessante da un punto di vista antropologico è l’immigrazione nei Paesi europei di cittadini extracomunitari che, appartenendo ad altre culture e professando religioni diverse, hanno anche concezioni della famiglia a volte profondamente diverse. I problemi dei ragazzi vanno risolti all’interno delle loro famiglie, agendo in primo luogo sui genitori, spesso disorientati, demotivati e avviliti verso il loro pur sempre indispensabile ruolo educativo. Il tutto in una società, quella odierna, nella quale è difficile, se non a volte impossibile, reperire dei punti etici di riferimento e dove emergono, invece, elementi quali il lassismo, il buonismo, il garantismo, la liberalità di costumi, l’assenza di amor patrio, la mancanza del valore della vita, l’assenza di cultura.
Stiamo vivendo un’involuzione? È una società malata? Dobbiamo cominciare a chiedercelo con molto serietà e con forte preoccupazione. Ma c’è un aspetto ‘paradossale’: dobbiamo cominciare a chiederci se non siano i nostri figli ad insegnarci ‘civiltà’ ed ‘educazione’, stante la profondissima differenza fra noi ‘ultracinquantacinquenni’ ed i ragazzi 15-18enni! Si tratterebbe di un profondo rovesciamento educativo! Pensiamoci e riflettiamo con estrema serietà!

Annunci

I commenti sono chiusi.