BI24_FLASH_LA QUESTIONE. Ercoli e Pasqualini, Lega: “Investire sul Serd va bene, ma soltanto dopo avergli cambiato sede…”

biella-sert-via-delleani-biella24

_Alessio Ercoli e Alessio Pasqualini (Lega Biella)
L’investimento che l’Asl intende fare per il Serd è una buona operazione, anche a fronte dell’intervento sulla sicurezza che dimostra come il tema sia di grande rilevanza e attenzione. Avrebbe potuto, però, essere un’ottima operazione, qualora fosse stata preceduta dal percorso indicato dalla Lega: lo spostamento del Serd dal centro della città ad un luogo più consono.
Il Serd è un organo fondamentale per il recupero sociale e emotivo delle persone con un qualsiasi tipo di dipendenza. Dalle dipendenze causate dalla droga a quelle causate dal gioco d’azzardo. Perciò è estremamente importante che esso rimanga lontano da qualsiasi tipo di attività commerciale o centro di incontro. Una diversa collocazione del Serd di Biella sarebbe fondamentale per garantire ai commercianti del quartiere, che spesso sono vittime di episodi sgradevoli, il diritto di lavorare in un ambiente e in un clima adeguato.
Inoltre, una diversa collocazione sarebbe strategica, per garantire la privacy di chi vive in modo diretto la dipendenza e deve frequentare l’unico centro di recupero del territorio, in un luogo molto trafficato e perciò inadatto al recupero mentale e psicologico dell’individuo.
Da anni la Lega si batte per invitare l’Asl a trovare una nuova posizione per il Sert (ora Serd), lontano dal Liceo Scientifico e in generale da altri Istituti scolastici che ora si trovano invece nelle sue vicinanze. Anche a seguito dei numerosi casi di litigi, aggressioni, violazioni dell’ordine pubblico e del decoro urbano, oltre che dei gravissimi casi di ritrovo di siringhe nelle zone circostanti, fino alla recente esplosione dell’ordigno con l’acido all’interno di un bagno della struttura peraltro utilizzato principalmente dagli utenti, la Lega ha promosso una raccolta firme ricevendo l’adesione di oltre 400 abitanti della zona in meno di un mese. La voce della città è chiara: la struttura va spostata da lì.
Era stata addirittura approvata all’unanimità in consiglio comunale una mozione della Lega che impegnava il Sindaco a prendere accordi con l’Asl per cercare un luogo più idoneo per il Serd. Sottolineiamo: all’unanimità! Ma, come purtroppo accaduto in altre occasioni, la giunta Cavicchioli non ha mosso un dito, in un limbo di indecisione che ha caratterizzato questi 5 anni di amministrazione sprezzante delle decisioni prese dai consiglieri comunali. Persino quelli della medesima area politica!
L’immobilismo della sinistra su un tema sociale così importante ci lascia disarmati, anche se è coerente con le ultime politiche dell’amministrazione uscente. La posizione della Lega continua altresì ad essere quella di trovare un’altra posizione per il Sert e, nel caso di vittoria alle elezioni, ci impegneremo davvero per cambiare direzione politica anche in questo caso: meno parole e più fatti!

Annunci

I commenti sono chiusi.