BI24_FLASH_L’INTERVENTO. Vittorio Barazzotto, Pd: “Se l’Asl Biella migliora le strutture, è grazie all’impegno della Regione…”

vittorio-barazzotto-new-biella24

_Vittorio Barazzotto (Consigliere regionale Pd)
La Regione Piemonte ha permesso alle Asl piemontesi di spendere cifre considerevoli per migliorare le proprie strutture e i propri servizi ed è una notizia molto importante per tutti i territori. Sono importi che, diversamente, non sarebbero stati inseribili a bilancio. Per Biella ciò ha significato investire 3,8 milioni di euro, puntare sulle Case della salute, per iniziare, con interventi strutturali per oltre 2 milioni di euro mentre bel oltre il milione di euro sono stati inseriti nel piano di investimenti elaborato dall’Asl per l’acquisto di nuove apparecchiature e strumenti.
Il piano è stato presentato dal Commissario Poggio anche in Conferenza dei sindaci, certamente, e gli amministratori locali sono stati informati delle scelte fatte, non il contrario. La Regione si è prodigata per ottenere questo risultato e personalmente ho fatto la mia parte affinché si arrivasse all’obiettivo. Anche il sindacato, a Biella, è stato attivo e critico ed io in modo silenzioso mi sono fatto interprete di queste istanze, ma non mi risulta che siano pervenute sollecitazioni da nessuna conferenza dei servizi. Se si afferma il contrario si diffondono notizie scorrette e fuorvianti. Sul piano degli interventi, insieme ad azioni di ulteriore adeguamento alla normativa antincendio, sono previsti anche lavori che consentiranno di rendere le strutture più accoglienti e funzionali.
Il Serd di Biella sarà ampliato con l’integrazione di nuovi ambienti, sempre sul terreno di proprietà dell’Asl Biella, in cui ci sarà una sala d’attesa più ampia e confortevole per i cittadini e nuovi ambulatori per le attività del personale. Anche il poliambulatorio di Cossato sarà oggetto di una rivisitazione complessiva con il rifacimento di vari punti. Stessa tipologia di intervento anche presso la sede della Paruzza di Cossato dove è presente il Centro di Salute Mentale. E il tutto con una particolare attenzione riservata all’accessibilità e alla sicurezza. Sarà poi ampliato il sistema di videosorveglianza anche presso le sedi Asl del territorio e il Serd.
Per quanto riguarda le strumentazioni, in otorinolaringoiatria e pneumologia i nuovi sistemi di erogazione di ossigeno umidificato ad alto flusso permetteranno di effettuare ossigenoterapie più efficaci, riducendo così il ricorso a terapie invasive e in alcuni casi diminuendo anche i tempi di degenza. Saranno poi diversi gli acquisti in programma sul piano della diagnostica per immagini con ecografi di ultima generazione, 3D e 4D, destinati al reparto di Ostetricia e Ginecologia e alla chirurgia vascolare.
Nel blocco operatorio sarà inoltre attivata anche la sala 7, allestita con tutte le attrezzature che consentono un utilizzo ottimale per le procedure chirurgiche poco invasive di chirurgia generale, ginecologica e urologica. La Regione ha pensato di concedere investimenti che potessero accrescere i servizi in termini di comfort e accessibilità, ma accrescere il potenziale del parco tecnologico significa anche incrementare, ove possibile, l’attività dei reparti e quindi contribuire a ridurre le liste d’attesa.

Annunci

I commenti sono chiusi.