BI24_FLASH_IL CASO. Andrea Delmastro: “La sinistra usa le mail istituzionali della Provincia, per fare propaganda elettorale…”

sinistra propaganda provincia

Ma quanto fa schifo la sinistretta biellese, che non sa più cosa inventarsi per provare a non affondare alle prossime elezioni amministrative… L’ultima trovata, la segnala il Deputato di Fratelli d’Italia Andrea Delmastro. E’ non si sa veramente se ridere o piangere, di fronte al comportamento viscido di questi signori.
“Guardate l’immagine che vi ho inviato – spiega infatti l’ex consigliere comunale a Biella – come si evince, il mittente ha usato la mail istituzionale della Provincia di Biella, per fare propaganda elettorale e ha indirizzato tale propaganda ad altrettante mail istituzionali dei
dipendenti della Provincia di Biella: un fatto spiacevole che è indice dello scarso senso delle istituzioni che alligna a sinistra…”.
Delmastro usa la diplomazia, ma si tratta di una vera e propria porcata. D’altronde sono mesi che, sia a livello locale che a livello nazionale, la sinistretta sta usando ogni metodo per provare a bloccare l’ondata politica contraria, che da tempo gli italiani le stanno mandando contro. Sono onde altissime, potenti, inarrestabili… E come i ratti su di un vecchio veliero che sta colando a picco, “loro” cercando ogni appiglio per provare a salvarsi la “ghirba”.
“Mi auguro che Fulvia Zago, assessore alla agenda digitale, avesse altre idee in ordine alla digitalizzazione della pubblica amministrazione e spero che voglia prendere ufficialmente le distanze.Allo stesso modo mi appello al Presidente della Provincia Gianluca Foglia Barbisin perchè assuma provvedimenti, magari anche verificando l’orario di invio della mail qualora la ‘supporter’ fosse ancora dipendente della Provincia di Biella o volesse fare le debite verifiche qualora non fosse più dipendente sull’utilizzo di mail istituzionale della Provincia di Biella con conseguente segnalazione al nuovo eventuale ente di appartenenza della predetta”.
Cattivi, pieni di rancore… Stupidotti frustrati che farebbero di tutto per ottenere una manciatina di voti. Senza neanche comprendere che questa volta, non sarà quella manciatina di voti a salvarli: dieci anni fa, Dino Gentile ed il centrodestra trionfarono con oltre 18.000 voti; cinque anni dopo, con poco più di settemila voti, Cavicchioli diventò il sindaco di un biellese su sei…
“Ancora una volta – conclude Andrea Delmastro – il centrodestra combatte contro un uso indiscriminato ed illegittimo delle istituzioni da parte della sinistra. Ancora una volta il centrodestra deve dire laconicamente: ‘not whit my money!’. Come Deputato del Territorio mi auguro che il centro sinistra voglia censurare tale comportamento e chiedere scusa a tutti quei biellesi non di sinistra che pagano le tasse per avere un ente che serve il territorio e non la parrocchia politica”.

Annunci

I commenti sono chiusi.