BI24_FLASH_ASPETTANDO LE ELEZIONI. Mongrando, il ritorno di Guabello: “Quote rosa ed esperienza per cambiare il paese”

mongrando-massimo-guabello-biella24

(c.s.) L’ex Sindaco di Mongrando Massimo Guabello si ricandida alla guida del paese con un gruppo di cui fanno parte gli attuali consiglieri Paolo Pozzo e Patrizia Stratta e l’ex assessore Carlo Negro, insieme ad altre figure di esperienza, già protagoniste in vari momenti della vita amministrativa di Mongrando e un buon numero di volti nuovi pronti a fornire un contributo fresco e innovativo. “Progetto Mongrando”, questo il nome della lista, si caratterizza per una qualificata presenza femminile e per rappresentare tutto il tessuto sociale di Mongrando e le ricche specificità delle sue frazioni.
Così il candidato Sindaco, Massimo Guabello: “Mi ritengo molto soddisfatto del gruppo che si è creato: siamo riusciti a comporre una squadra di persone competenti e vivaci, tutte accomunate da un forte amore per Mongrando. È nostra intenzione promuovere interventi di sostegno alla residenzialità, svolgere opere di manutenzione delle strade, degli edifici, del verde e dei torrenti per restituire a Mongrando l’immagine di un paese curato e in ordine, e, inoltre, strutturare il Comune perché possa cogliere ogni occasione per ottenere contributi dalle istituzioni nazionali ed europee.
Puntiamo molto, inoltre, su un’opera di riqualificazione dell’area sportiva “Andrea Castello” e del centro polivalente, in modo di andare incontro alle necessità locali e sviluppare la vita culturale del paese e favorire il buon svolgimento delle varie manifestazioni che
organizzeremo. Questo non significa che le frazioni alte saranno dimenticate: siamo pronti ad ascoltare ogni necessità del territorio e nessuno verrà lasciato indietro. Se i mongrandesi vorranno eleggerci, il Comune sarà la casa di tutti i cittadini e io e la mia squadra saremo ben presenti affinché tutta la popolazione possa percepire la nostra vicinanza e sappia di poter contare su di noi”.

Annunci

I commenti sono chiusi.