BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA. Federica Ilari, Paolo Girardi: “La Costituzione, Salvini ed il potere a cui puntano i giudici di sinistra…”

biella-alessio-ercoli-con-salvini-biella24

_Federica Ilari, Paolo Girardi
E’ bene riflettere a lungo sull’aspetto più preoccupante e pericoloso della vicenda delle numerose indagini nei confronti del Vice-Presidente del Consiglio dei Ministri On. Matteo Salvini e su cui, in modo falso ed irragionevole, la ‘politica di sinistra’ sta fingendo di porre
l’allarme. Invero la rabbia dei cittadini per bene (come lo siamo noi!) deriva dal fatto che, con le decisioni del Tribunale dei Ministri, la magistratura ha portato l’attacco più incredibile, violento e ‘dittatoriale’ (e sostanzialmente, quindi, ‘anti-costituzionale’) alla cosiddetta ‘tripartizione dei poteri’, già, per il vero, parzialmente compromesso dalla vicenda penosa e vigliacca di “Mani Pulite”. Ai magistrati che fanno capo alla ‘sinistra’ non interessa minimamente né la cosiddetta ‘tripartizione dei poteri’ e ancor meno il sacro testo della Carta Costituzionale, ma soltanto l’enorme potere con cui sono sempre in grado di decidere chi arrogantemente deve governare, e come, e quando. E’ decisamente opportuno che subito, da parte nostra, vengano svolte le opportune meditazioni: dobbiamo infatti riflettere sul fatto drammatico che purtroppo siamo ormai alla fine della cosiddetta “pesudo-democrazia” italiana e che, dunque, stiamo per ‘abituarci’ a vivere una tragica dittatura paradossalmente governata da coloro che dovremmo invocare proprio per… salvare la libertà!

Annunci

I commenti sono chiusi.