BI24_FLASH_ASL BIELLA NEL MIRINO/1. Elena Chiorino, sindaco di Ponderano: “Ramella Pralungo, della sanità biellese, non sa nulla…”

ponderano-chiorino-nuova-biella24

_Elena Chiorino (Sindaco Ponderano)
Il Sindaco Emanuele Ramella Pralungo scrive alla sottoscritta e a tutti i Sindaci dei Comuni della Provincia di Biella che avrebbe aderito al documento sanità con il quale chiedo di intervenire in difesa dei servizi sanitari del nostro territorio, ma che non lo fa perché, a suo dire, avrei dovuto chiedere la convocazione urgente della Conferenza dei Sindaci al Presidente della medesima, ovvero a Marco Cavicchioli, Sindaco di Biella. Spiace constatare che Ramella Pralungo, oltre a non partecipare mai a tale consesso che si riunisce per trattare esclusivamente e specificamente le tematiche sanitarie, né si informi dai colleghi su quanto venga discusso in tale sede né legga i verbali delle sedute. Perché se lo facesse saprebbe, come da verbale che allego, che l’ultima volta che ho chiesto al Presidente della Conferenza dei Sindaci (in quell’occasione sostituito dal Vice Sindaco Diego Presa) la convocazione urgente della Conferenza per trattare il documento in oggetto, risale al 22 novembre 2018.
Forse abbiamo concetti differenti di “urgenza”, ma non avendo ottenuto alcuna convocazione, l’11 marzo del 2019 ho adito altre vie, chiedendo ai Sindaci del territorio di aderire al documento che evidentemente il Sindaco di Biella non ha intenzione di discutere. Mi aspetto ora che il Sindaco Ramella Pralungo, preso atto che la mia richiesta è stata fatta e ignorata, aderisca al documento e prenda una posizione chiara e netta così come hanno fatto i nostri colleghi che, al contrario di lui, partecipando alle Conferenze dei Sindaci e leggendo i verbali, ben sanno che quanto mi suggerisce di fare è già stato fatto e bellamente ignorato dal Sindaco Cavicchioli che delle sorti della sanità biellese se ne sta serenamente infischiando. Certo che se Ramella Pralungo si informasse prima di scrivere, farebbe risparmiare tempo a tutti coloro che anziché dedicare energie a pontificare, le spendono in difesa e a supporto del nostro territorio e della nostra sanità.

Annunci

I commenti sono chiusi.