BI24_FLASH_IL MONDO VISTO DA BIELLA. Sandro Delmastro: “In questi giorni, è l’Unione Europea e non la Cina, a dividere…”

biella-sandro-delmastro-biella24

_Sandro Delmastro delle Vedove
Ecco come l’Europa e l’Italia ‘patiscono’ il rapporto con la Cina, terminato soltanto un giorno fa! La fondatrice dello ‘Schiller Institute’ ha dichiarato di essere giunta alla conclusione che quasi tutto ciò che i ‘media occidentali riportano sulla Cina sia della categoria delle fake news. Un significativo esempio è dato dalla vera e propria ‘”eruzione di propaganda anti-cinese” in reazione alla decisione italiana di firmare un ‘Memorandum d’Intesa’ con la Cina. Il contesto strategico in cui ciò avviene è pericoloso, ha detto. Ed è ancora più evidente se si dà per ammesso l’ottimo rapporto in queste ore con i cinesi, presentatisi in modo massiccio (500 persone delegate!) alla trattativa!
“Ci troviamo a un punto in cui sta avvenendo qualcosa che è già avvenuto sedici volte nella storia, e cioè che la potenza finora dominante sta per essere sorpassata da quella che finora era la seconda più grande potenza. Nella storia ciò ha portato dodici volte a una guerra tra le due potenze rivali e solo quattro volte la seconda potenza ha sorpassato quella egemone senza conflitto bellico”. La Cina l’ha capito, e “ha detto ripetutamente che
non vuole che si ripeta un tredicesimo caso di guerra, e per questo Pechino, tramite il suo presidente Xi jinping, non vuole semplicemente sostituirsi agli Stati Uniti come leader di un mondo unipolare”.
La Cina auspica un sistema di relazioni basato su “sovranità, rispetto per i diversi sistemi sociali e non interferenza”. Una delle accuse rivolte alla Cina è che la BRI divida l’Europa. Ma tutti sanno – ed è bene fare attenzione – che l’Europa è già divisa, secondo gli osservatori stranieri, con o senza Cina. V’è una spaccatura Nord-Sud sull’austerità e una Est-Ovest sulle politiche migratorie. Anzi, in questo contesto l’azione dell’Italia “è veramente un modello, perché la cooperazione tra imprese italiane e cinesi nello sviluppo dell’Africa è effettivamente il solo modo umano di affrontare il tema dei profughi”. Questa volta forse riusciamo ad avere ragione e riusciamo a sconfiggere questa Europa ‘fasulla’ e soprattutto irrimediabilmente ‘vecchia’!

Annunci

I commenti sono chiusi.