BI24_FLASH_IL PROGETTO. Il Gal biellese, fa parte della “FiveStarNature”, una cooperazione che fa grande la montagna europea

emanuele-ramella-pralungo

(c.s.) FiveStarNature, il progetto di cooperazione internazionale tra sei Gal europei (italiani, estoni, finlandesi e spagnoli) ha ora un logo e una accattivante immagine coordinata. A realizzarla, aggiudicandosi un contest europeo, è stato il grafico e designer italiano di Napoli Antonio Viscardi, capace di raccontare con un’immagine, attraverso un’interpretazione vincente, la filosofia che sta alla base del progetto che si basa sulla collaborazione e la scoperta dei reciproci territori, portando in evidenza le singole eccellenze locali. L’autore del logo si è aggiudicato un contest che ha coinvolto tutti i Paesi del progetto ed ha primeggiato fra una rosa di 55 lavori.
FiveStar Nature è un progetto di cooperazione internazionale tra Gruppi di Azione Locale fortemente tematizzato sul turismo naturalistico, culturale, rurale e accessibile: un settore in rapida crescita, ma ancora innovativo nel panorama turistico mondiale che coinvolge milioni di viaggiatori ogni anno. Lo sviluppo di questo tipo di turismo risulta essere, quindi, un potenziale traino per la crescita economica delle zone rurali delle aree interessate e un’importante opportunità di diversificazione per l’economia rurale locale. Da oggi, quindi, la comunicazione istituzionale del progetto, ma anche in generale ogni forma di declinazione dell’immagine dell’iniziativa su gadget e prodotti di merchandising, sarà “vestita” con nuovi colori e una nuova, molto riconoscibile, identità.
Spiega il presidente del Gal Emanuele Ramella Pralungo: “La collaborazione internazionale fra Gal ci permette di alzare il livello della nostra progettualità e immaginare nuove opportunità per territori che, alle diverse latitudini, in certa misura si trovano a condividere la medesima condizione turistica. Cambia il paesaggio, ma le rispettive buone prassi sono ampiamente condivisibili”. Conclude il presidente: “Abbiamo deciso di cogliere nuove opportunità all’interno di un progetto che affronta uno dei tre temi che sono per noi strategici in aree in fase di sviluppo simili alla nostra. Creare un contest per “vestire” con un logo ed un’immagine coordinata il progetto ci è sembrato un modo di creare un ulteriore legame fra i territori. Il risultato è sicuramente di ottimo livello comunicativo”.

Annunci

I commenti sono chiusi.