BI24_FLASH_L’EUROPA VISTA DA BIELLA. Sandro Delmastro: “La Spagna non rispetta neanche i morti e ‘sfratta’ Franco…”

biella-sandro-delmastro-biella24

_Sandro Delmastro delle Vedove
Qualche tempo fa l’uomo di cultura Marcello Veneziani, che noi stimiamo ed apprezziamo, ha fatto un lungo articolo riferendo di un fatto storico molto preciso: la incomprensibile volontà della classe di governo della Spagna di ‘cacciare il Generalissimo Francisco Franco dalla tomba!’. Siamo sinceramente rimasti senza parole perché tutto ci attendevamo, ma non questo autentico e brutto ‘delitto’ contro il passato e contro il Capo dello Stato!
Si badi: la primissima osservazione è che i socialisti di Pedro Sanchez e del Ministro della Giustizia Dolores Delgado (autrice del disgustoso provvedimento) sono saliti al governo senza alcuna legittimazione democratica e popolare, ed in condizione di clamorosa e ‘antidemocratica’ minoranza, conseguente alla crisi del governo popolare
del ‘leader’ Mariano Raioj. Inutile qualunque critica, che viene in ogni caso sottaciuta dalla stragrande maggioranza dei giornali quotidiani europei, persino quando i socialisti riescono a cacciare i migranti senza alcuno scandalo mediatico e/o giornalistico!
I socialisti spagnoli hanno subito dimenticato il grande atto di civiltà compiuto dal Generalissimo Franco che – è bene ricordarlo – decise di giocare la carta di civiltà e di pace ‘seppellendo’ nella stessa ‘Valle dos Caidos’ tutte le vittime della terribile guerra civile appena conclusasi e che aveva insanguinato l’intera penisola iberica. Franchisti ed antifranchisti – e cioè, tradotti con il nostro linguaggio – ‘fascisti ed antifascisti’ hanno ritrovato ‘la pace’ dopo un reciproco massacro tipico di tutte le guerre civili, come del resto anche la nostra dal 1943 al 1945.
Ma il nostro autore preferito, Marcello Veneziani, ci ricorda un principio che vale in ogni caso per tutte le epoche storiche e per tutte le civiltà: “parce sepulto”, cioè “perdona è morto”! chi e . E, si badi, in realtà il Generale Francisco Franco non fu ‘fascista’, ma un ‘autoritario’ e ‘patriota’. Mentre gli attuali moderni socialisti, illegittimi al governo, non potevano trovare una soluzione più sconcia di quella che si sono inventati: fuori dal cimitero, dove aveva ‘unito’ tutti i combattenti e dove, ciò nonostante, fu inumato in assoluta e penosissima solitudine! Solo il mondo socialista può pensare a soluzioni così ignobili!

I commenti sono chiusi.