BI24_FLASH_VOCI DA ROMA. Cristina Patelli, Lega: “Prima applaudono Mattarella, poi non applicano una legge firmata da lui…”

lega-cristina-patelli-biella24-003

_Cristina Patelli (Deputato Lega Nord)
La protesta dei sindaci contro il decreto sicurezza è assolutamente senza senso. Non basta applaudire il presidente della Repubblica nel suo discorso di fine anno, lodarne lo spessore morale sui social e poi far finta di niente quando lo stesso firma una legge che, dopo essere stata discussa e votata in Parlamento, è a tutti gli effetti una legge dello Stato.
La sinistra non capisce, o fa finta di non capire, che gli italiani vogliono esattamente la stretta che Salvini ha dato ad un fenomeno che per anni è rimasto fuori controllo. La sinistra ha perso consensi ed elezioni sui migranti eppure si acciglia ancora con patetici tentativi di protesta. La legge va rispettata e il rischio che si corre, con certi comportamenti irresponsabili, è quello di sdoganare una disobbedienza civile che non promette nulla di buono, perché lascia immaginare che domani un sindaco possa essere contrario all’applicazione di chissà quale altra legge sgradita e quindi disattenderla.
Se ne facciano una ragione i sindaci presunti dissidenti. E dico presunti perché è facile fare la voce grossa in tv, e con i comunicati stampa, poi altro discorso è applicare realmente la disubbidienza civile. Piuttosto, si dimettano, e lascino spazio a chi ha maggiore senso delle istituzioni.
La realtà, temo, è che il business del migrante sia stato per troppo tempo radicato nel nostro paese, con l’unico risultato di non decidere e non discernere su chi realmente ha diritto a restare e chi non dovrebbe neppure entrare. Cambiando alcune regole diventa più complicato, per un certo establishment vivere sulle spalle dei fenomeni migratori.
L’Italia ha accolto e chi ha diritto resterà. Deve però esserci tolleranza zero su chi qui non può restare. Semplificare le procedure che accertano questo semplice concetto è ciò che gli italiani hanno chiesto e che oggi il Governo ha applicato, con buona pace dei difensori d’ufficio da conferenza stampa.

I commenti sono chiusi.