BI24_FLASH_PUNTI DI… SVISTA. Raffaella Spaudo: “Il debito pubblico italiano aumenta… Nel 1928 Benito Mussolini lo bruciò”

benito-mussolini-biella24

_Raffaella Spaudo
Il 2018 ha visto l’Italia in grave crisi finanziaria con uno spread altissimo che ovviamente ha avuto ripercussioni gravi sui risparmiatori. Il 2019 parte con la promessa di un aumento del debito pubblico! Così si aumentano le tasse, si alleggeriscono le pensioni, si bloccano le grandi opere e le assunzioni nel settore pubblico ( per poi dare il reddito di cittadinanza a chi soddisfa i requisiti), aumentano gas, R.C. auto e multe… insomma, ci aspettano tante sorprese.
Nel 1928 Mussolini brucia il debito pubblico nella fiamma perenne della patria al Vittoriano, per la prima volta nella sua storia l’Italia pareggia i conti. Non accadrà mai più! Nel 1929 il nostro paese affronta la crisi finanziaria mondiale a testa alta continuando
con i lavori pubblici, le case popolari e le ricostruzioni nelle zone terremotate fatte a tempo di record. C’è da chiedersi come sia possibile ma forse un’idea me la sono fatta: i libri di storia sono stati privati di molti fatti nonché di molte verità, quindi facilmente non si impara molto dal passato.

Annunci

I commenti sono chiusi.