BI24_FLASH_LA QUESTIONE. Fratelli d’Italia: “Perché il Comune di Biella, non mette in vendita gli alloggi sfitti di Pavignano?”

davide_zappala

_Davide Zappala (Fratelli d’Italia)
“Ci siamo recati al quartiere Pavignano per denunciare una situazione paradossale. Alcuni condomini di edilizia popolare sono quasi completamente vuoti. Il motivo? Nel corso degli anni gli appartamenti hanno perso i loro inquilini perché trasferitisi o perché sfrattati. Nel
frattempo gli alloggi non era più conformi con i canoni normativi per essere locati. Il comune attende di avere le risorse, se mai le avrà, per ristrutturarli e riassegnarli perseguendo le finalità delle proprie politiche abitative, ma non ha le risorse.
Inspiegabilmente, si rifiuta di venderli. In questo modo lascia i condomini abbandonati al proprio destino e i pochi abitanti debbono suddividersi le spese fisse fra un numero di persone sempre più esiguo. Come Fratelli d’Italia, da sempre, denunciamo come inammissibile che gli alloggi di edilizia popolare non vengano assegnati per mancanza di risorse per il loro adeguamento. Per avere maggiori risorse il comune può vendere parte del proprio patrimonio edilizio agli inquilini storici puntuali nei pagamenti, attraverso mutui
decennali a tasso agevolato, ottenendo in questo modo un duplice risultato.
Da un lato farà uscire delle persone dallo status di affittuari a vita, li responsabilizzerà rendendoli proprietari dell’appartamento, gli consentirà di avere un patrimonio immobiliare da tramandare ai propri discendenti. Dall’altro avrà le risorse per procedere alla ristrutturazione degli alloggi attualmente abbandonati al tempo e alle intemperie”.

I commenti sono chiusi.