BI24_FLASH_MORTE IN VIA PIACENZA. Biella: finisce con la moto sotto ad un furgone. Carlo Quazzola non ce l’ha fatta

biella-carlo-quazzola-biella24

Dramma di fine anno sulle strade biellesi: il 2018 si chiude con una serie di incidenti, tra cui quello che è stato fatale a Carlo Quazzola, 66 anni, residente a Biella ma molto conosciuto in tutta la provincia, soprattutto per la sua passione per il ciclismo. L’uomo, l’altro giorno stava transitando lungo via Piacenza in sella alla sua potente motocicletta, quando – per cause ancora da accertare – ha perso il controllo del mezzo ed ha finito la propria corsa, contro un furgone che stava svoltando verso la sede della cooperativa Anteo. Il corpo di Quazzola è violentemente finito sotto al mezzo, tanto che per estrarlo, i Vigili del fuoco hanno dovuto utilizzare un paio di “crick”: le sue condizioni sono sembrate subito gravissime ed infatti, nonostante gli strenui tentativi di rianimarlo, è deceduto qualche ora dopo essere stato ricoverato in ospedale.

Annunci

I commenti sono chiusi.