BI24_FLASH_LA VISITA. Tra tessuti e vino, da Tollegno a Lessona, Fratelli d’Italia presenta il Biellese a politici ed imprenditori

biella-fdi-visite-biella24-006

_Riceviamo da Fratelli d’Italia e pubblichiamo:
Nel fine settimana, l’on. Ylenja Lucaselli di Fratelli d’Italia , Daniel Hager di Southern Glazer’s Wine and Spirits, Luca Bianchina della Fratelli Colò e Eros Spinozzi di Cuore Rosso, hanno visitato alcune eccellenze del territorio biellese accompagnati dall’on. Andrea Delmastro, dal segretario provinciale di FDI Davide Zappalà e dal consigliere provinciale di FDI Elena Chiorino.
Il gruppo ha visitato le “Aziende Agricole Tenute Sella” che, con una produzione di 70000 bottiglie di vino l’anno e una distribuzione in tutta Italia e in trenta Paesi del Mondo, costituiscono un’eccellenza italiana nel settore vinicolo a livello internazionale. Per Marco Rizzetti, amministratore delegato di Tenute Sella “E’ stato importante poter ospitare presso la nostra azienda questa delegazione. Sono molto fiero di aver potuto dialogare con Hager, il nostro importatore per il mercato statunitense e leader mondiale del settore. Per noi è motivo di orgoglio aver ospitato chi si occupa tutti i giorni di Made in Italy e di aver avuto modo di spiegare personalmente la nostra produzione”.
E’ seguita la visita presso l’archivio del lanificio “Tollegno 1900”, leader mondiale nella produzione di filati pettinati per maglieria. L’archivio dell’azienda raccoglie collezioni di tessuti da fine ‘800 ai giorni nostri ed è spesso frequentato da stilisti di fama mondiale. Da qualche anno, esperti archivisti stanno lavorando per riordinare, digitalizzare e rendere più fruibile l’archivio.
Nel fine settimana il gruppo ha visitato anche “Formaggi Botalla”, che dal 1947 rappresenta uno dei fiori all’occhiello del territorio nella produzione di formaggi di elevata qualità. A tal proposito Stefano Bonino, guida dell’azienda, che si è detto soddisfatto di aver potuto accogliere la visita allo stabilimento e di aver visto riconosciuto l’impegno nella valorizzazione del biellese, “perché la nostra filiera di produzione è da sempre molto attenta nell’utilizzare prodotti locali”.
Riguardo alla visita al Ricetto di Candelo, il sindaco di Candelo Mariella Biollino ha affermato che visite come questa fanno conoscere il biellese e permettono di far comprendere la valenza e il potenziale turistico offerto dal nostro territorio. Il tour delle eccellenze biellesi si è concluso presso il Birrificio Menabrea, leader nazionale e mondiale nella produzione di birra.
Unanime l’entusiasmo espresso dalla comitiva guidata da Fratelli d’Italia: queste visite sono state ritenute fondamentali per toccare con mano il prodotto e conoscere personalmente i produttori, per recepire la loro passione e capire a fondo la loro storia e la storia dei loro prodotti. Hager, così come Bianchina e Spinozzi hanno più volte ribadito l’importanza di costituire un “sistema” che valorizzi la collaborazione e la sinergia tra prodotti diversi, con l’obiettivo di valorizzare i prodotti Made in Italy a livello internazionale.
L’on. Ylenja Lucaselli ha infine voluto ribadire ancora una volta l’importanza di una legge sul Made in Italy, che tuteli e protegga le nostre eccellenze produttive dal manifatturiero all’agroalimentare. Per Davide Zappalà “Si è trattato di una visita interessante e dall’alto valore simbolico. L’on. Lucaselli è prima firmataria della proposta di legge di Fratelli d’Italia sul Made in Italy e ci teneva a visitare le produzioni biellesi. I prodotti italiani sono conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo sia per la loro qualità che per il valore immateriale derivante dall’immagine intrinseca della nostra Nazione, conosciuta per il patrimonio artistico e per la storia industriale. Compito dei politici è saper valorizzare il più possibile il nostro mondo produttivo ed agevolarlo affinché i prodotti Made in Italy si impongano sempre di più a livello globale”.

I commenti sono chiusi.