BI24_FLASH_DAL COMUNE DI BIELLA/1. La Lega Nord, con ironia: “Il cantiere in via Ogliaro, il 25 novembre ha… compiuto due anni”

biella-cantiere-via-ogliaro-lega-biella24-002

_Riceviamo da Lega Nord Biella e pubblichiamo:
Sono trascorsi ben due anni dal 25 novembre 2016 quando a causa del maltempo, una frana si staccò da una parete rocciosa sovrastante via Ogliaro, da quel giorno la carreggiata è notevolmente ristretta a causa delle protezioni di cantiere utilizzate per mettere in sicurezza il sito; il problema è che ci sono solo le protezioni…mentre del cantiere, a 24 mesi di distanza, non ve ne è traccia. Alcuni rappresentanti della Lega di Biella si sono recati sul posto per “festeggiare” con bottiglie e pasticcini il secondo compleanno della frana.
Il Consigliere comunale della Lega dichiara: “ormai la misura è colma, non è possibile che dopo due anni ancora nulla si sia mosso. Rispondendo ad una mia interrogazione nel mese di luglio, l’Assessore ha dichiarato che i lavori sarebbero finiti entro fine anno, come invece si può vedere, siamo quasi a dicembre è ancora nulla è stato fatto. Si rende evidente ancora una volta l’inutilità dell’Assessore Leone e l’incompetenza del Sindaco Cavicchioli.


L’ex consigliere comunale Federico Rosazza Prin interviene sulla questione: “E’ inconcepibile questo ritardo, il Comune di Biella ha ben due assessori ai lavori pubblici, tra l’altro, uno dei due con grande esperienza in ambito di lavori pubblici, avendo fatto il bancario per come impiego… Con questo raddoppio di assessori si pensava ad un miglioramento delle cose, al contrario, nulla è cambiato, anzi si è andati sempre verso il peggio.
Conclude laconico il segretario provinciale Michele Mosca: “invitiamo i cittadini a ricordarsi dell’immobilismo e dell’incapacità di questa amministrazione quando sarà ora di votare… fortunatamente mancano solo sei mesi alla liberazione di Biella”.
Davide Crovella di Sindaco di Andorno e Presidente dell’unione montana Valle Cervo : “ quella strada è l’arteria principale per i collegamenti tra la città e tutta la Valle Cervo pertanto chiedo che il versante venga sistemato al più presto per evitare ulteriori disagi ai cittadini della valle. Dall’emergenza di due anni fa, nulla si è più mosso, ricordo che un aggravamento della situazione provocherebbe notevoli disagi alla viabilità di tutta la Valle Cervo.

I commenti sono chiusi.