BI24_FLASH_CATTOLICI OGGI/2. La lettera del Vescovo Roberto ai biellesi, nel giorno dei Seminari: “Stupito e grato del vostro lavoro”

biella-ingresso-vescovo-biella24-001

(e.d.) Si è tenuto ieri il momento in cui si è ricordato il giorno della solennità di Cristo Re e dell’86esima Giornata del Seminario. Per l’occasione il Vescovo di Biella monsignor Roberto Farinella, ha voluto scrivere una lettera che ha commosso molti biellesi e che ci aiuta a riflettere sulla nostra vocazione. Eccola.

_+ Roberto Farinella (Vescovo Biella)

Carissimi vi scrivo una breve lettera. Con una sorta di rinnovato stupore e di grande gratitudine al Signore per il nostro Seminario diocesano. Sono parole vere che sgorgano dal cuore, di sincera convinzione della primaria importanza che la presenza del Seminario ha nella vita della Chiesa. Il mio ministero di rettore del Seminario della vicina diocesi di Ivrea mi ha portato, già da diversi anni, a conoscere, a collaborare e ad apprezzare grandemente i sacerdoti formatori e la comunità degli alunni del Seminario Biellese.
Non dobbiamo dimenticarci del Seminario, della missione che svolge per tutta la diocesi. Siamo invitati a pregare perché il Signore mandi operai alla sua messe. Il campo della missione della Chiesa è sterminato perché è sempre presente nel cuore dell’uomo il desiderio di incontrare il Signore Gesù. Abbiamo bisogno di nuovi operai, di nuovi ministri del Vangelo che a fianco ai nostri sacerdoti continuino l’.opera degli apostoli. Il Signore chiama a tutte le ore.
Ci domandiamo : sto io facendo tutto il necessario per coltivare nel cuore dei giovani che il Signore mi affida i germi della vocazione che a piene mani Dio semina nel campo della Chiesa? Aiutate la Chiesa a chiamare i nuovi operai del Vangelo. Sosteniamo il Seminario nella sua opera vocazionale e formativa. Spendiamoci e non risparmiamoci nella preghiera e nelle attività vocazionali.
Non stanchiamoci di dire e di testimoniare che è bello seguire Gesù! il Signore ricompensa chi generosamente gioisce per i suoi doni e sa aiutare i fratelli a riconoscerli. Tutti benedico e chiedo la vostra preghiera e sostegno per il Seminario. Con un sincero ringraziamento per i superiori , formatori e quanti sono addetti alle attività del Seminario e alle varie attività in esso ospitate.

I commenti sono chiusi.