BI24_FLASH_IL NATALE SI AVVICINA. Biella: dal Comune, 30.000 euro per le associazioni che organizzano le iniziative

biella-pista-ghiaccio-2017-biella24

_Riceviamo dal Comune di Biella e pubblichiamo:
Corrisponde a 30mila euro lo stanziamento che il Comune mette a disposizione per le iniziative natalizie in città: buona parte della cifra fungerà da “tesoretto” per la Pro Loco di Biella, che la utilizzerà per le luminarie nelle strade, per la pista di pattinaggio (in fase di installazione in questi giorni tra Battistero e piazza Duomo) e per la festa di Capodanno in piazza Cisterna. “Come negli anni passati” spiega l’assessore al commercio Stefano La Malfa “ci avvaliamo del prezioso aiuto delle associazioni, ai cui progetti destiniamo il nostro contributo. In particolare quest’anno la Pro Loco si conferma importantissima per ravvivare e animare la città”.
La soluzione è stata trovata come alternativa al progetto iniziale: l’associazione Inchiostro, che già è regista del festival di birra, musica e cibo da strada Bolle di Malto, si era fatta carico di trovare risorse per illuminare le strade (“Un progetto innovativo e ambizioso” sottolinea La Malfa), ma è stata costretta ad accantonarlo per non aver raccolto un numero sufficiente di adesioni tra i commercianti. La palla, per quanto riguarda le luminarie, passa così alla Pro Loco con il contributo del Comune mentre gli eventuali altri soldi raccolti tra i negozianti finanzieranno ulteriori iniziative di animazione. La differenza rispetto agli anni passati è proprio nell’utilizzo dei fondi pubblici: invece che coprire solo una parte dei costi, per questo Natale le risorse per le luminarie saranno finanziate interamente con il contributo comunale.
La collaborazione tra le associazioni farà il resto. Ascom metterà a disposizione gli allacci elettrici nelle vie del centro, per consentire l’installazione delle luci. Confesercenti si occuperà delle iniziative e animazioni legate agli Gnomi della Lana, ormai simboli consolidati del Natale biellese. “Tutte le realtà meritano un ringraziamento” aggiunge La Malfa, “da Inchiostro che si è spesa in prima persona su un’iniziativa coraggiosa, ad Ascom e Confesercenti fino alla Pro Loco”.

I commenti sono chiusi.